Casentino "pecora nera" della differenziata. Solo Capolona supera il 61 per cento

I dati sono quelli riportati direttamente da Ato Toscana Sud sulla base dei conteggi e dei calcoli di Sei Toscana

Con il 61,30 per cento di raccolta differenziata raggiunta nei primi sei mesi del 2019 è il comune di Capolona a segnare il risultato migliore di tutta la vallata.

E' all'interno del report presentato Ato Toscana Sud, autorità che si occupa del servizio di gestione integrato dei rifiuti urbani programmando, organizzando e controllando l’attività di gestione del servizio, che viene posto l'accento anche sulle cifre riguardanti questa porzione di territorio.

A livello provinciale il Casentino è in assoluto la zona dove la differenziata stenta di più a decollare. 27,86% il risultato medio e che, fatta eccezione per una manciata di capoluoghi, rappresenta a pieno il trend nella parte più a nord della provincia.

Il dettaglio su Arezzo. La differenziata cresce del 5,67%

Badia Tedalda è il comune meno "riciclone" della provincia

Differenziata: i dati di Sei Toscana

Valdichiana regina del riciclo. Monte San Savino e Civitella superano il 70 per cento

Differenziata. Il Valdarno supera il 40%. Top Castelfranco Piandiscò, Bucine maglia nera
 

dati-differenziata-2

Il dettaglio comune per comune

Bibbiena - La variazione rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso è 0,31%. Tanto è cresciuta la raccolta differenziata a Bibbiena dove, nei primi mesi dell'anno, la percentuale arriva al 25,46%. Migliore il dato riguardante i chili di rifiuti prodotti che calano del 3,59% passando da 540,40 ogni abitante a 520,98.

Capolona - Con il 61,30% è il municipio con il risultato migliore dell'intero Casentino. La crescita registrata nei primi sei mesi del 2019 è del 4,90% mentre, i chili di rifiuti prodotti da ciascun abitante si assottigliano con una diminuzione complessiva del 3,53%.

Castel Focognano - Scarso il risultato di Castel Focognano riguardante la differenziata. 17,24% con una crescita impercettibile rispetto all'anno precedente dello 0,14%. In calo anche i chili di rifiuti prodotti dai residenti che decrescono del 4,41%. Si tratta del risultato in assoluto più basso dell'intera vallata.

Castel San Niccolò - La differenziata raccolta nei primi sei mesi dell'anno aumenta dell'1,04% arrivando al 25,49%. Segno meno invece davanti ai chili di scarti prodotti dai cittadini che vedono una diminuzione del 3,30%.

Chitignano - La raccolta differenziata nel comune di Chitignano, durante il primi sei mesi del 2019, raggiunge il 21,20 per cento con un tasso di crescita del 4,60% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Meno vistosa la percentuale che riguarda la riduzione dei chili di immondizia prodotta dai cittadini che comunque registra un calo dell'1,32%

Chiusi della Verna - 32,94% è la percentuale di raccolta differenziata conquistata da Chiusi della Verna che registra un incremento del 3,86%. Controtendenza per quello che riguarda i rifiuti pro capite prodotti dai residenti che, rispetto all'anno precedente, aumentano del 2,75%.

Montemignaio - Montemignano che nei primi sei mesi dell'anno registra un -1,88% passando dal 33,97% al 32,09%. In merito ai chili pro capite prodotti il risultato registra una decrescita nelle quantità pari all'1,21%.

Ortigano Raggiolo - 43,98%. Questa la percentuale di raccolta differenziata ottenuta dal comune di Ortignano Raggiolo che però, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, per 1,85 punti percentuali. Assottigliata dello 0,05% invece la quantità di chili prodotti dai residenti.

Poppi - Cresce del 2,61 per cento la raccolta differenziata nel comune di Poppi dove il complessivo raggiunge il 31,79%. Meno vistosa la riduzione dei chili di scarti prodotti dai cittadini che si assottiglia di 0,21%.

Pratovecchio Stia - Segno negativo sulla percentuale di differenziata anche per Pratovecchio Stia che cala del 1,37% la differenziata scendendo così sotto un tasso di efficienza inferiore al 30 per cento (29,18%). Di contro i chili di rifiuti prodotti dai cittadini sono diminuiti del 7,57%

Subbiano - E' il capoluogo con uno dei risultati migliori della vallata. 59,24% è il tasso conquistato dal comune subbianese per quello che concerne la differenziata. Una crescita del 3,21% che si affianca alla lievissima riduzione dei chili di rifiuti prodotti (-0,92%)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Talla - Il tasso di raccolta differenziata a Talla è del 25,68% con una crescita sull'anno precedente del 4,33%. La percentuale invece di chili prodotti dai residenti è diminuita del 3,21%.

Dati differenziata Ato Toscana Sud il dettaglio comune per comune

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento