Didattica a distanza al 50% nelle scuole. Il sindaco firma un'ordinanza: "Valida per ogni ordine e grado"

L’ordinanza entrerà in vigore da lunedì 16 novembre, ed è valevole per tutti i plessi scolastici di ogni ordine e grado dell’Istituto Comprensivo Città di Castiglion Fiorentino

Una nuova ordinanza, questa volta firmata dal primo cittadino, che indica come debba essere attivata la didattica a distanza (al 50%) non appena si verifica un caso di positività al Covid tra gli alunni. Ad applicarla dovranno essere tutti gli istituti scolastici del territorio. È quanto disposto dal sindaco di Castiglion Fiorentino Mario Agnelli per le scuole di ogni ordine e grado dell’istituto comprensivo “Città di Castiglion Fiorentino”.

Nel documento comunale si legge: "visto il decreto del presidente del consiglio dei ministri che contiene le nuove misure per il contenimento della diffusione del Covid-19; vista la comunicazione del dirigente scolastico dell'istituto comprensivo “Città di Castiglion Fiorentino”, Maria Silvia Corbelli, circa la presenza di soggetti positivi nella popolazione scolastica ed il continuo incremento della diffusione del contagio; valutato che la percentuale di contagio nel territorio comunale ha superato la soglia dell’1%, imponendo pertanto provvedimenti decisionali volti alla tutela dei nuclei familiari, composti per lo più da bambini, adulti e soggetti in età avanzata; ritenuto indispensabile adottare iniziative mirate ad allentare la pressione attraverso la primaria indicazione della riduzione dei contatti; considerata la necessità di applicare ogni misura per il contenimento del contagio ed al contempo garantire il diritto allo studio, compatibilmente con le esigenze di tutela della collettività, ritenuto opportuno intervenire a tutela della salute della collettività; ordina a decorrere da lunedì 16 novembre, nei plessi di ogni ordine e grado dell’istituto comprensivo “Città di Castiglion Fiorentino” laddove vengano comunicati alla dirigente scolastica casi di positività o di isolamento, è fatto obbligo di ridurre la didattica in presenza adottando didattica a distanza per almeno il 50% delle classi del plesso interessato sulla base delle indicazioni che la dirigente scolastica vorrà adottare in stretto confronto con l’amministrazione comunale ed i preposti uffici di igiene pubblica dell’azienda sanitaria; in mancanza di ulteriori comunicazioni la presente ordinanza ha validità fino al giorno 29 novembre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento