rotate-mobile
Attualità

Destini incrociati

Intervento di uno dei nostri lettori a proposito dell'incidente di ieri che ha visto coinvolto un bus e un'ambulanza. Là nella Valtiberina un uomo sta guidando tranquillo la sua moto. D'un tratto qualcosa va storto e inevitabilmente cade. I...

Intervento di uno dei nostri lettori a proposito dell'incidente di ieri che ha visto coinvolto un bus e un'ambulanza.

Là nella Valtiberina un uomo sta guidando tranquillo la sua moto. D'un tratto qualcosa va storto e inevitabilmente cade. I soccorsi sono solleciti e tempestivi. Vengono riscontrati alcuni traumi e si decide di trasportarlo all'ospedale di Arezzo. Nell'ambulanza oltre al ferito salgono anche un dottore e tre infermieri. In Valdichiana da un paese che non so, un pullman si mette In moto per il suo solito percorso. Gente che sale per recarsi in città, il solito tram tram. È arrivato alle porte di Arezzo ed entra nell'abitato. Nel frattempo un anziano sta camminando sul marciapiede di

Via Fiorentina, forse è andato al bar o in banca, niente lo può impensierire, è tranquillo. Gli sembra di sentire una sirena, ma non ci fa caso, qui di ambulanze ne passano a decine. Il pullman è arrivato all'incrocio, il semaforo quasi certamente è verde l'autista con la coda dell'occhio intravede un lampeggiante: è tremendamente vicino, si attacca ai freni ma un terribile schianto fa volare l'ambulanza e quel signore che è lì sul marciapiede non si rende conto. E' tutto così surreale, una montagna blu che si schianta su un'ambulanza che inevitabilmente lo travolge. Le luci blu continuano a lampeggiare per qualche attimo è silenzio poi qualcuno grida, altri chiedono soccorsi che arrivano subito. Solo una persona non può raccontare questa strana storia di destini incrociati partiti da posti lontani e che si sono ritrovati perfettamente in orario a quell'appuntamento tragico. Dario Salvi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Destini incrociati

ArezzoNotizie è in caricamento