Attualità

Donato defibrillatore portatile al Tribunale di Arezzo

Il service è stato realizzato dal Rotary Club Arezzo, dall’Inner Wheel Arezzo Toscana Europea, dall’Ordine degli Avvocati e dall’Ordine degli Infermieri di Arezzo

“In un momento così difficile venire incontro ai cittadini di Arezzo e anche alle Istituzioni della nostra città è motivo di orgoglio per tutti noi, ed è assolutamente nel nostro Dna: con questo contributo vogliamo dare il nostro piccolo ma significativo sostegno alla città”. Sono parole dei Club Service e degli Ordini professionali  che oggi pomeriggio hanno  concretizzato il dono di un defibrillatore portatile messo a disposizione del Tribunale di Arezzo.

Donazione effettuata da parte del Rotary Club Arezzo, nell’occasione rappresentato dal presidente Franco Lelli, che - con l’Inner Wheel Arezzo Toscana Europea rappresentato dalla presidente Tiziana Sandroni - ha affiancato questo service realizzato insieme all’Ordine degli Avvocati e all’Ordine degli Infermieri di Arezzo,

Alla breve ma suggestiva cerimonia di donazione, avvenuta presso il Tribunale aretino, ovviamente nel pieno e rigoroso rispetto delle norme anticovid, erano presenti  - oltre ai rappresentanti dei due Club Service – anche il presidente del Tribunale di Arezzo Valentino Pezzuti, che ha ritirato il defibrillatore, l’avv. Roberto De Fraja, presidente dell’Ordine degli avvocati di Arezzo e Giovanni Grasso, presidente dell’Ordine degli infermieri di Arezzo.

Dopo i ringraziamenti del presidente Pezzuti, i promotori di questa iniziativa benefica hanno spiegato come “in questa complessa situazione sanitaria e sociale, in cui siamo ancora in stato di difficoltà oggettiva rispetto alla nostra vita quotidiana, la consegna di oggi testimonia ancora a volta come il nostro comune impegno di servizio alla città di Arezzo non si sia assolutamente fermato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donato defibrillatore portatile al Tribunale di Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento