rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Attualità

I cuochi contadini tornano in classe per valorizzare l'agriturismo toscano

Sono iniziate le lezioni del corso “Cuoco contadino School: Identità e linguaggi”, che l’Associazione Terranostra Arezzo ha promosso nelle ultime settimane

Identità e linguaggi, i Cuochi contadini di Terranostra Campagna Amica tornano in classe, grazie al nuovo corso “Cuoco contadino School: Identità e linguaggi”, che l’Associazione Terranostra Arezzo, l’agriturismo di Campagna Amica ha promosso nelle ultime settimane.

Questa mattina è suonata la campanella del Mercato Coperto di Campagna Amica Arezzo che ha accolto i partecipanti, gli imprenditori agricoli, pronti a sviluppare capacità e competenze nell’ottica della valorizzazione del vero agriturismo italiano con due docenti d’eccezione il Presidente Nazionale di Terranostra Diego Scaramuzza ed il Direttore Elisabetta Montesissa, ad aprire i lavori il Presidente di Terranostra Arezzo Marco Masala ed il Direttore di Coldiretti Arezzo Raffaello Betti.

“Il Cuoco contadino è realtà, i nostri agriturismi oggi sono punti di riferimento dell’accoglienza rurale - spiega Diego Scaramuzza, Presidente Nazionale di Terranostra – il percorso messo in piedi ad Arezzo, ha come obiettivo quello di sviluppare temi importanti quali l’ospitalità, l’attenzione al territorio, alla sua biodiversità e ai prodotti locali. In tal senso la figura del “Cuoco contadino” sintetizza questi temi rappresentandoli alla perfezione essendo colui che al mattino presto raccoglie i prodotti della sua terra e più tardi nelle cucine del proprio agriturismo li preparerà per i suoi ospiti promuovendo quindi una tradizione fondata sul territorio e dal sapore autentico. Oggi siamo qui per dare alle aziende nuovi strumenti per inserirsi all'interno di un complesso produttivo legato al turismo”.

All’interno del corso verrà dato spazio ad interventi, workshop, show cooking e lezioni tenute e promosse da figure istituzionali nazionali in testa Scaramuzza e Montesissa e poi ancora Roberto Lodovichi, Presidente Associazione Cuochi Toscana e Gianluca Drago Presidente Cuochi Arezzo e Lucia Bruni, Responsabile Ufficio Agriturismo Regione Toscana, saranno tenute lezioni dall’Università degli Studi di Siena sede di Arezzo con la Professoressa Annalisa Gualdani e dei focus formativi con il mental coach Federico Villani.

“Il settore agrituristico è sempre di più un vero ambasciatore del Made in Italy all’interno del quale il turista vive un’esperienza diretta del territorio e delle storie concrete che i nostri agricoltori riescono a narrare attraverso la tipica ospitalità contadina - sottolinea Elisabetta Montesissa, Direttore Nazionale di Terranostra – il Cuoco contadino incarna una  figura fondamentale per la promozione ed il racconto stesso del proprio agriturismo ed rappresenta in pieno il concetto di ospitalità contadina, la formazione è un punto di partenza imprescindibile per creare nuove opportunità. L’agriturismo, specialmente in un momento di post-pandemia, sta assumendo sempre di più un ruolo fondamentale nello sviluppo rurale e nel processo di diversificazione delle attività produttive e svolge una funzione rilevante anche nella salvaguardia delle produzioni tipiche per merito anche e soprattutto della figura del “Cuoco contadino”.

Maggiori informazioni sulla pagina Facebook di Coldiretti Arezzo o su www.arezzo.coldiretti.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I cuochi contadini tornano in classe per valorizzare l'agriturismo toscano

ArezzoNotizie è in caricamento