Attualità

Cultura: ecco la Terrasanta degli artisti italiani

Gli Artisti italiani in Terrasanta - percorsi ed itinerari di arte contemporanea italiana nei luoghi sacri  è una guida che ripercorre il contributo di coloro che hanno attraversato quel territorio, che hanno lasciato il loro segno artistico e che...

Montevarchi-5

Gli Artisti italiani in Terrasanta - percorsi ed itinerari di arte contemporanea italiana nei luoghi sacri è una guida che ripercorre il contributo di coloro che hanno attraversato quel territorio, che hanno lasciato il loro segno artistico e che hanno magari contaminato il loro linguaggio espressivo con quello di altri maestri che li hanno preceduti.

Il volume, promosso dall'Associazione amici del Cassero di Montevarchi (Arezzo) e realizzata con il contributo del Consiglio regionale, è stato presentato questa mattina (giovedì 21 giugno) a palazzo del Pegaso. "E' interessante, tramite questa guida, verificare come siano moltissimi gli artisti italiani che hanno portato il loro contributo per decorare quello che è il crocevia di tre grandi religioni - ha detto il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, intervenuto alla conferenza stampa - ed è motivo di orgoglio constatare che una quota considerevole di questi artisti è toscana. Si tratta di un volume che contiene informazioni preziose, e che siamo felici di presentare in Consiglio regionale".

Come ha spiegato Gianluca Monicolini, presidente dell'Associazione amici del Cassero e curatore del libro, la guida nasce in conseguenza di numerosi viaggi in Terrasanta e della partecipazione del Museo civico "Il Cassero" di Montevarchi, istituzione dedicata alla scultura italiana dell'Ottocento e del Novecento, e del Comune di Montevarchi a un progetto internazionale per il restauro e la valorizzazione dell'antica farmacia della Custodia di Terra Santa. "Da questo - ha detto Monicolini - è emersa la consapevolezza che numerosi artisti italiani del Novecento hanno lavorato per la Terrasanta. Sono nomi più o meno noti al grande pubblico. Dalle ricerche svolte negli archivi di istituzioni religiose (prime fra tutte proprio la comunità dei frati minori di Terrasanta), ma anche di altri enti e di artisti, sono emersi i contributi di personalità come Duilio Cambellotti, Aurelio Mistruzzi, Vittorio Grassi, Giulio Bargellini, Mario Barberis, Domenico Mastroianni, Salvatore Fiume, Felice Tosalli, Alberto Gerardi, Angelo Biancini e Giovanni Dragoni".

Artisti che si innestano, a loro volta, sul lavoro di altri che li hanno preceduti in Terrasanta nei secoli precedenti: i rinascimentali Domenico Portigiani e Andrea Del Sarto; i pittori barocchi napoletani Paolo De Matteis e Francesco De Mura; Giovanni Ferrari detto "il Torretti", maestro di Antonio Canova; gli scultori ottocenteschi Scipione Tadolini e Domenico Costantino, il maestro della cartapesta leccese Salvatore Sacquegna, gli affrescatori novecenteschi Angelo Della Torre, Cesare Vagarini e Ferdinando Manetti. Spiccano anche altre personalità che sono presenti con loro opere: Biagio Biagetti, primo direttore dei Musei Vaticani o il museografo pisano Pietro D'Achiardi che riorganizzò nei primi anni del Ventesimo secolo la Pinacoteca Vaticana.

Alfonso Panzetta dell'Accademia delle Belle Arti di Bologna, co-curatore della guida, ha sottolineato che "le guide sulla Terrasanta sono molte, ma non ce n'era nessuna, prima di questa, che facesse il punto sulla massiccia presenza delle opere di artisti italiani in questi luoghi".

Alla presentazione hanno partecipato anche Maura Isetto, assessore alla Cultura del comune di Montevarchi, e Carla Benelli in rappresentanza di "Ats Pro-Terra Sancta", onlus della Custodia di Terra Santa che rappresenta i Francescani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: ecco la Terrasanta degli artisti italiani

ArezzoNotizie è in caricamento