menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Civitella, al via la Campagna vaccinale alla Casa della Salute

Lo scorso 17 febbraio alla Casa della Salute è stato il primo giorno di vaccinazione per gli over 80. Tra i primi 6 pazienti a vaccinarsi c’era anche un centenario

Avviata a Civitella la campagna di vaccinazione degli ultraottantenni affidata ai medici di Medicina Generale. Lo scorso 17 febbraio alla Casa della Salute è stato il primo giorno di vaccinazione per gli over 80. Tra i primi 6 pazienti a vaccinarsi c’era anche un centenario.

A partire da questa data le persone con più di 80 anni saranno contattate personalmente dal proprio medico di famiglia che comunicherà loro il giorno e il luogo della vaccinazione.

“Siamo stati tra i primi a far partire la campagna vaccinale, ora rivolta ai cittadini più anziani, che con il vaccino vogliamo mettere in sicurezza”, commentano il sindaco Ginetta Menchetti e l’assessore al Sociale Elio Randelli, “Si prosegue oggi, giovedì 18 febbraio, con 24 pazienti. La prossima settimana ce ne saranno altri 30. Dalla terza settimana saranno 60 con i richiami. Il numero dovrebbe incrementarsi sempre di più in relazione alla disponibilità dei vaccini”.

La Casa della Salute, a Badia al Pino, è una sede dove trovare le migliori risposte di salute e di benessere sociale. Raccolti in un'unica struttura il cittadino può trovare, infatti, i servizi e gli operatori sociosanitari territoriali dell’area interessata, integrati operativamente per agire nell’unità di tempo e di spazio con il risultato di una maggiore semplificazione dei percorsi assistenziali, della continuità e della presa in carico del bisogno di salute e di cura.

Una Casa della Salute dove opera un team integrato multiprofessionale (medico, infermiere, assistente sociale, altri operatori) che condivide obiettivi e programmi dell’attività quotidiana  assicurando equità di accesso, appropriatezza e qualità delle  cure erogate, mediante percorsi assistenziali socio-sanitari integrati rivolti alla presa in carico del paziente e della sua famiglia.

Causa Covid, nella necessità di contingentare gli ingressi, è stato necessario riorganizzare prevalentemente i servizi tramite appuntamento, modalità che ha inevitabilmente sovraccaricato le linee telefoniche disponibili, causando difficoltà nel contatto telefonico. Ecco che sono state attivate ulteriori modalità di contatto a partire da un numero whatsapp 3517003140 o e-mail coopmedicinanuova@gmail.com.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    Perché sono affascinanti le donne mature?

  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

  • Scuola

    "Social ma non per gioco" i corsi per gli studenti di Foiano

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento