menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Covid non ferma le attività del Mese Blu dell’Autismo

Un programma colorato, inclusivo, vario e visibile, ricco di momenti per farsi conoscere senza imbarazzi e senza barriere, per rivendicare i diritti delle persone autistiche e dei più fragili

L’associazione Autismo Arezzo prosegue nel suo percorso di sensibilizzazione e informazione sull’autismo anche nella pandemia. Un programma denso di eventi che si svolgeranno dal 16 aprile al 17 maggio e che seguono la riuscitissima manifestazione del 2 aprile del Coordinamento Toscano Associazioni per l’Autismo di cui Autismo Arezzo fa parte.

L’Associazione Autismo Arezzo è nata nel 2015 e, ad oggi conta oltre 100 famiglie associate di tutta la provincia. Il programma del Mese Blu, denominato From Me To You (da me a te), si svolge live sui canali social dell’Associazione, in diretta dalla sede di via Ticino di Arezzo, che sarà come uno studio televisivo da dove gli ospiti dialogheranno con il pubblico.

Il nostro impegno - dichiara il presidente Andrea Laurenzi - si svolge su due livelli: da una parte un’intensa azione di presenza istituzionale per aiutare a rafforzare e migliorare le normative, nazionali e regionali, dall’altra interventi sul nostro territorio con progetti concreti e di prossimità. Sono questi, dunque, i capisaldi dell'iniziativa che prevede nove incontri ed un'originale manifestazione denominata Walk & Bike. Abbiamo rinnovato collaborazioni importanti con l’Università degli Studi di Siena, i Vigili del Fuoco, Confcommercio, le reti museali aretine e del Valdarno e abbiamo cercato di fornire spunti interessanti su progetti di grande attualità. E’ un programma colorato, inclusivo, vario e visibile, ricco di momenti per farsi conoscere senza imbarazzi e senza barriere, per rivendicare i diritti delle persone autistiche per i quali tutta la comunità può e deve impegnarsi.”

From Me To You – Il Mese Blu di Autismo Arezzo

Si parte venerdì 16 con ospite lo scrittore, divulgatore scientifico, musicista, docente universitario e autistico Fabrizio Acanfora. Al centro dell’incontro il suo ultimo libro “In altre parole – dizionario minimo di diversità” (edizioni Effequ).

Martedì 20 il tema del dibattito sarà “Il potere della Musica - La musica come forma di comunicazione, in grado di ricordare e potenziare le emozioni” a parlarne degli ospiti speciali Ettore Caterino (neuropsichiatra e musicista), Licia Sbattella (direttore dell’Orchestra e del Centro Esagramma di Milano) e Beatrice Venezi Direttore d’Orchestra.

Giovedì 22 si parla di medicina e di Disfunzioni urinarie ed intestinali ed il loro ruolo nella vita delle persone autistiche con due medici esperti Marilena Gubbiotti (urologa USL TSE) e Emanuele Rubilotta (AOU Verona).

Venerdì 23 approfondimento per conoscere il mondo della cooperativa Koinè e il suo progetto di fare inclusione con Paolo Peruzzi e Grazia Faltoni

Lunedì 26 ritorna la collaborazione con il gruppo psicologi Confcommercio Arezzo con il quale affronteremo un tema scottante: Figli e autismo: consigli concreti ai genitori. A parlarne saranno Marco Bertelli medico psichiatra, Presidente Società Italiana per i Disturbi del Neurosviluppo e Christina Bachmann psicologa, esperta di disturbi del neurosviluppo.

Venerdì 30 incontro in Prefettura per il progetto dei Vigili del Fuoco di Arezzo “Ti aiuto a soccorermi” Pianificazione e gestione degli interventi di primo soccorso in presenza di persone autistiche. Lunedì 3 maggio incontro con Maria Gatto, direttrice del Museo Archeologico di Arezzo sul tema “I Giochi Olimpici dalla Grecia ad Arezzo. Lo sport come viaggio educativo". Mercoledì 5 maggio ci trasferiamo al Polo UNISI di Arezzo per parlare di  Autismo e Neurotipicità: capirsi a vicenda con Simone Stabilini. Giovedì 6 maggio presentazione del progetto M.I.R.A. – Musei In Rete per l’Autismo con Elena Facchino Direttrice del Museo Paleontologico di Montevarchi e Federica Tiripelli Direttrice del Museo Il Cassero di Montevarchi.

La novità più divertente e innovativa del mese blu 2021 è il progetto Walk & Bike (dal 17 aprile al 17 maggio). Iniziativa solidale tutta nuova, facile, Covid Free e Autism Friendly. Bastano le gambe o due ruote, e l’entusiasmo di camminare o pedalare e soprattutto raccontare queste esperienze. Tutti potranno essere ambasciatori dell’inclusione nel proprio territorio con il solo compito di camminare o pedalare. Non sarà competitiva.  L’unica gara sarà quella della solidarietà e vicinanza alle persone autistiche e alle loro famiglie. Camminare, correre o pedalare da soli o in piccoli gruppi, nel rispetto delle norme anti-covid, indossare qualcosa di blu, colore simbolo dell’autismo, e se possibile, immortalare la propria “impresa”.  Questo è tutto quello da fare.  Autismo Arezzo attiverà un profilo social dedicato che racconterà giorno per giorno la storia delle camminate o pedalate di tutti. Insieme per una convivenza più inclusiva e solidale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Anthony Hopkins a Cortona dopo l'Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento