Corsalone, il campo sportivo sarà attrezzato per l’elisoccorso notturno

Un accordo fra Comune di Chiusi della Verna e ASL consentirà presto di utilizzare il terreno dello stadio “Antonio Sassoli” di Corsalone per l’atterraggio notturno degli elicotteri in volo per emergenze. Il dipartimento emergenze urgenze...

Un accordo fra Comune di Chiusi della Verna e ASL consentirà presto di utilizzare il terreno dello stadio “Antonio Sassoli” di Corsalone per l’atterraggio notturno degli elicotteri in volo per emergenze. Il dipartimento emergenze urgenze dell’azienda sanitaria ha chiesto infatti all’amministrazione comunale di Chiusi della Verna la disponibilità e l’autorizzazione ad utilizzare il campo sportivo per eventuali atterraggi notturni, oggi resi possibili anche senza una particolare illuminazione grazie alla nuova tecnologia NVG (Night vision googles).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
“La possibilità di atterrare e ripartire dal campo sportivo ci Corsalone – dice il SIdnaco di Chiusi della Verna Giampaolo Tellini - è considerata di fondamentale importanza per poter mettere in sicurezza il territorio garantendo la centralizzazione dei pazienti critici anche dal territorio del nostro Comune. Come amministrazione abbiamo non solo concesso l’autorizzazione che ci è stata richiesta, ma abbiamo anche assicurato la disponibilità di personale idoneo al coordinamento e alla gestione della sicurezza durante le fasi di addestramento sul sito prescelto”.

Presto inizieranno le operazioni di coordinazione e addestramento del personale dell’elicottero Pegaso 2 per arricchire il territorio del Casentino di questa ulteriore possibilità.

“Ricordiamo che già un accordo analogo in tal senso – conclude Tellini – era stato attivato alla Beccia, ai piedi del santuario della Verna; in questo modo si porta a conclusione un percorso iniziato con l’avvio di questa legislatura per migliorare notevolmente le possibilità di intervento e dunque i livelli di sicurezza anche in zone rurali e montane come la nostra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento