Covid-19: l’Rsa Serristori chiude le porte e ripristina il collegamento web tra gli ospiti e i loro familiari.

Da oggi non è più possibile accedere alla struttura per tutelare gli ospiti

Da oggi non è più possibile accedere all’Rsa Cosimo Serristori da parte dei partenti degli ospiti della struttura. la decisione è stata presa dopo l’aumento dei casi di positività da Covid-19 registrati in questi giorni in provincia di Arezzo.  Come il precedente periodo di lockdowm “per sopperire a questa decisione e per mantenere un costante contatto grazie all'aiuto della tecnologia è operativa la stazione mobile di video conferenza, ovvero è stato ripristinato il  kit composto da monitor webcam una connessione Wi-Fi per stabilire la connessione con lo smartphone o il computer del familiare e sarà come essere in struttura. Si potrà quindi parlare e vedere il proprio caro durante la giornata e conferire con la struttura infermieristica che potrà descrivere dettagliatamente lo stato di salute dell’ospite. Con questo servizio cerchiamo di mantenere una costante vicinanza tra il familiare ed il proprio caro se pur attraverso un simbolico abbraccio virtuale” spiega il presidente dell’Ente Serristori, Alessandro Concettoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento