"A servizio della città e riscontri positivi", così Teletruria ha affrontato l'emergenza

Il direttore Luca Caneschi ricorda però che l'emendamento per garantire un contributo alle emittenti locali, che devono garantire il loro servizio in presenza di un drastico calo delle entrate pubblicitarie, è stato bocciato dal Senato

Una programmazione stravolta per andare incontro ai cittadini nel periodo di emergenza. Così Teletruria nel mese di marzo ha realizzato una serie di iniziative che hanno portato buoni risultati. Dalla trasmissione “Scuola da fuoriclasse”, realizzata in collaborazione con l'Ufficio Scolastico provinciale e regionale, alle dirette informative con il sindaco Ghinelli, con il direttore generale della Asl D'Urso e con tutti gli altri rappresentanti istituzionali del territorio. In onda anche la Santa Messa che l'emittente trasmette grazie alla collaborazione con Tsd, gli spettacoli teatrali messi a disposizione dalla Compagnia del Polvarone, dalle Officine della Cultura e dal Rotary Club Arezzo Est e, più in generale, tutto il materiale che associazioni e singoli cittadini hanno mandato alla redazione per lo spazio #iorestoacasaconteletruria.

Oltre alla soddisfazione per essere riusciti a dare un servizio apprezzato ai cittadini del nostro territorio, emerge però anche un'amarezza per il fatto che, nonostante l'impegno della senatrice Nisini che ringrazio, l'emendamento per garantire un contributo alle emittenti locali, che devono garantire il loro servizio in presenza di un drastico calo delle entrate pubblicitarie, è stato bocciato dal Senato. Spero che nei prossimi provvedimenti del Governo questa esigenza sia invece tenuta in considerazione perché sarebbe assurdo dover penalizzare le nostre realtà proprio nel momento in cui dimostrano l'indispensabilità del loro ruolo”, spiega Luca Caneschi, direttore di Teletruria.  

Positivi i dati Auditel del mese di marzo: "La sorpresa positiva è rappresentata dal fatto che in questa crescita complessiva Teletruria ha realizzato una performance straordinaria con una media di spettatori nel giorno medio di 142.214, un numero che, non lo nascondo, mi ha fatto girare la testa. In Toscana la nostra performance è la migliore in assoluto. Oltretutto venivamo da due mesi, gennaio e febbraio, ottimi sul piano degli ascolti, che erano arrivati a 80.000 spettatori medi giornalieri che rappresentavano già un 20% in più sulla media del 2019. Voglio quindi ringraziare i nostri telespettatori che ci hanno dimostrato una volta di più affetto e fiducia, che vogliamo ripagare con il nostro impegno quotidiano ad informarli ma anche a far loro compagnia in questo complicato momento”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento