Coronavirus, operatrice sanitaria dell'Ospedale del Casentino positiva. Nuovo caso anche a Sansepolcro

La donna era entrata al lavoro martedì e stava bene: i sintomi si sono manifestati durante la giornata. Così è stata invitata ad andare a casa in isolamento. Poi il tampone ha confermato la positività

Dopo i casi che si sono verificati all'ospedale della Gruccia, in Valdarno, si è manifestato ieri anche il primo contagio tra i dipendenti dell'Ospedale di Bibbiena. Una operatrice socio sanitaria infatti è risultata positiva al Coronavirus. Adesso la donna si trova in quarantena presso il proprio domicilio. A dare l'annuncio è stata la stessa Asl Toscana sud est

"Martedì scorso l'operatrice è entrata al lavoro senza sintomi influenzali: al suo ingresso in ospedale, come da procedure, è stata sottoposta alla misurazione della temperatura corporea, ma era tutto regolare. Nel corso della mattinata, invece, ha iniziato a manifestare qualche sintomo, così, è stata invitata ad andare a casa e rimanere in isolamento. Successivamente le è stato fatto il tampone che ha dato esito positivo".

L’azienda ha quindi provveduto ad attivare tutte le procedure previste per la messa in sicurezza del personale sanitario, dei visitatori e dei pazienti. Sono state effettuate 70 interviste a seguito delle quali il medico competente sta procedendo con i tamponi a chi può essere considerato contatto stretto.

Il Servizio di Igiene Pubblica segue il protocollo di messa in sicurezza per i contatti personali dell'operatrice.

"Sono in continuo contatto con il Direttore dell’Ospedale di Bibbiena e con l’Igiene Pubblica territoriale e di Arezzo. Sono in corso tutte le verifiche del caso - spiega Filippo Vagnoli, sindaco di Bibbiena - così come impone il Decreto. Sono state fatte tutte le interviste relative ai contatti che l’operatrice ha avuto all’interno del nosocomio e siamo in attesa dei tamponi per quei contatti ritenuti più stretti. Ho anche parlato con tutti i responsabili dei reparti dai quali ho avuto precise rassicurazioni sul fatto che da tempo si stanno utilizzando anche all’interno dell’ospedale e tra gli operatori le protezioni adeguate. Questo aspetto ci fa essere abbastanza ottimisti sul fatto che nessun degente possa essere stato infettato. Restiamo comunque in attesa di tutte le verifiche. Domani avremo i primi riscontri. Chiedo di nuovo alla popolazione una collaborazione ancora più stretta per rispettare tutte le regole dettate dal Decreto. I prossimi giorni anche per noi saranno i più duri e dobbiamo attenerci in modo ordinato alle indicazioni che provengono dal mondo scientifico. A questo proposito dobbiamo sostenere anche moralmente i nostri operatori sanitari che stanno facendo un grandissimo lavoro non solo a livello locale, ma anche nazionale”.

Nel pomeriggio il sindaco di Sansepolcro ha annunciato un nuovo caso di contagio tra gli operatori sanitari. Il Comune spiega in una nota: 

Si tratta anche in questo caso di un operatore sanitario, un uomo di 48 anni di Sansepolcro. Non lavora in ospedale a Sansepolcro.

Essendo un professionista del settore, l’uomo ha seguito tutti i protocolli previsti, osservando fin da subito un rigido isolamento (esteso anche alla sua famiglia) che va avanti gia da due settimane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento