Attualità

Coronavirus, stretta per il contenimento: multe fino a 3mila euro per chi esce "senza giustificazione"

Sono previste multe da 400 a 3mila euro in sostituzione dell'ammenda di 206 euro prevista finora per i trasgressori; la confisca del veicolo, "da uno e tre mesi", è stata al momento depennata dal testo

Non è più un semplice appello alla responsabilità. Quello di restare in casa - salvo motivi di lavoro, salute o necessità - è un obbligo e infrangerlo potrebbe costare caro ai furbetti delle uscite "senza giustificazione". E' stato approvato oggi il nuovo decreto del Consiglio dei Ministri che impone una nuova stretta per il contenimento dell'epidemia di Covid-19.  Il provvedimento prevede multe più salate per i trasgressori delle regole, come ha annunciato in conferenza stampa questo pomeriggio il premier Giuseppe Conte.

Nel dettaglio:  sono previste multe da 400 a 3mila euro in sostituzione dell'ammenda di 206 euro prevista finora per i trasgressori; la confisca del veicolo, "da uno e tre mesi", è stata al momento depennata dal testo.

Misure anche per i negozi che non rispettano la chiusura: per questi esercizi è prevista la "la chiusura provvisoria dell’attività o dell’esercizio per una durata non superiore a 5 giorni". 

Già da ieri è già stato deliberato il via libera all'uso di droni per i controlli delle forze dell'ordine. 

Le misure prorogabili fino al 31 luglio

Come si legge su Today, e le misure per il contenimento del Covid-19 decise dal governo (dal divieto di lasciare la propria abitazione perché in quarantena, alla chiusura di ville e giardini) potranno essere adottate dalle Regioni per periodi predeterminati, ciascuno di durata non superiore a trenta giorni, reiterabili e modificabili anche più volte fino al 31 luglio 2020 "e con possibilità di modularne l'applicazione in aumento ovvero in diminuzione secondo l'andamento epidemiologico del predetto virus".

"Le Regioni, in relazione a specifiche situazioni di aggravamento ovvero di attenuazione del rischio sanitario verificatesi nel loro territorio o in una parte di esso, possono introdurre ovvero sospendere, limitatamente a detti ambiti territoriali, l'applicazione di una o più delle misure"

Come si legge nel testo le Regioni potranno limitare o inasprire le misure di contenimento. Tali misure dovranno essere confermate dal Governo se saranno applicate su più della metà del territorio regionale o su metà della popolazione residente. Anche i sindaci potranno introdurre o sospendere l'applicazione di una o più misure. 

Tra le nuove misure al vaglio la possibilità ai prefetti di utilizzare le forze armate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, stretta per il contenimento: multe fino a 3mila euro per chi esce "senza giustificazione"

ArezzoNotizie è in caricamento