20 mezzi e 40 addetti: Betadue è il corriere della sanità. Consegne continue di mascherine, medicine, strumenti

E' una cooperativa sociale di tipo B che impiega anche persone svantaggiate

Un mezzo di Betadue è carico di consegne e pronto a partire diretto a ospedali, ambulatori e distretti

Mascherine, medicinali, strumenti sanitari. Anche la cancelleria e tutto ciò che serve ad ospedali, distretti e ambulatori. Per le strade semivuote della Toscana meridionale viaggiano gli uomini e i mezzi della cooperativa sociale Betadue di Arezzo. E' una cooperativa d'inserimento lavorativo che, all'interno di un'associazione temporanea d'imprese, gestisce la logistica Estar per la Usl Toscana sud est. 20 mezzi e 40 addetti, per il 35% dei quali persone svantaggiate. Impegnati sia nella gestione di magazzini come ad esempio quello di Poggibonsi sia nella consegna di ogni tipo di materiale.

"Queste settimane sono frenetiche - commenta il Coordinatore del servizio, Francesco Nocentini. L'attività emergenziale è ovviamente aumentata. La priorità è data alle protezioni e agli strumenti anti Covid. E non ci sono più giorni e orari stabili. Lavoriamo anche il sabato e la domenica e abbiamo destinato due addetti alle sole consegne non programmate. Quindi rispondiamo in tempo reale ad ogni necessità e ad ogni richiesta".

Per gli addetti Betadue impegnati in questo servizio , la vita è cambiata.

"Nessuno guarda ai tempi e ai ritmi di lavoro - sottolinea NocentiniSiamo tutti consapevoli che oggi bisogna fare uno sforzo straordinario. Certo rimane un normale timore acuito dalle procedure. Alcuni colleghi si vedono misurare le febbre 6 o 7 volte al giorno. Fin dai primi segnali di quella che si annunciava una straordinaria emergenza, hanno tutti i dispositivi di sicurezza ma ogni volta che fanno una consegna in uno struttura sanitaria devono giustamente passare tutti i controlli, ad iniziare appunto dalla misurazione della febbre. E' normale che ci sia un po' di ansia ma vorrei sottolineare che su 40 persone, nessuna si è tirata indietro. E alcune di esse hanno senza dubbio fragilità maggiori di altri".

Gabriele Mecheri è il presidente di Betadue:

"sta crescendo l'attenzione al passaggio dall'emergenza sanitaria a quella economica. Mi auguro che anche la situazione delle cooperative sociali di tipo B e cioè quelle che si occupano degli inserimenti lavorativi delle persone svantaggiate, sia tenuta nel giusto conto. Noi abbiamo più difficoltà di altre e molte piccole realtà sono a rischio. Nonostante questo stiamo dando il massimo, come nel caso della logistica per la sanità, dell'igiene urbana e dei servizi essenziali".ù

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

betadue logistica sanita 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. I dati

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento