menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consorzio di bonifica: segnalazioni e info più agili con i servizi telematici

Mentre gli uffici restano chiusi al pubblico, l’ente potenzia le comunicazioni   per offrire servizi a distanza con un notevole risparmio di tempo e una sicurezza in più   per gli utenti

Segnalazioni, richieste di verifica e modifica dei dati catastali, informazioni sul contributo di bonifica saranno più facili. In seguito alla seconda ondata dell’epidemia sanitaria, infatti, il Consorzio 2 Alto Valdarno ha potenziato ancora le comunicazioni a distanza per “avvicinare”, virtualmente, l’ente ai cittadini. Grazie al rafforzamento del call center, tutte le pratiche si potranno sbrigare più rapidamente, con una telefonata al numero 0575 55118 (a disposizione ogni giorno dal lunedi al venerdi, dalle ore 10 alle ore 18): il modo migliore per ottenere risposte e soluzioni  senza perdere tempo e nella massima sicurezza per l’utente. Chi preferisce la mail al telefono, potrà inoltrare quesiti, domande e osservazioni all’indirizzo catasto@cbaltovaldarno.it.

I cittadini che intendono evidenziare una criticità o un problema idraulico sul reticolo di gestione potranno farlo senza bisogno di rivolgersi agli sportelli del Consorzio. La procedura è semplice: sul sito www.cbaltovaldarno.it si scarica l’apposito modulo che, una volta  compilato, andrà inviato all’indirizzo mail segnalazioni@cbaltovaldarno.it. Le segnalazioni vengono raccolte anche dal call center: anche in questo caso sarà necessario avere a disposizione tutte le informazioni necessarie poter individuare il tratto e l’eventuale problematica da monitorare.

Le richieste inviate saranno verificate e valutate dall’ufficio difesa idrogeogolica, secondo l’ordine di urgenza stabilito dai tecnici.

“Il Consorzio intende rafforzare i rapporti con i cittadini  garantendo loro servizi in massima sicurezza. Per questo, in seguito alla seconda ondata del virus e in previsione delle difficoltà,  che si potrebbero protrarre  nei primi mesi del 2021, ha pensato di potenziare ulteriormente i servizi a distanza, evitando agli utenti la necessità di spostarsi e di raggiungere gli uffici dell’ente, che continuano a rimanere chiusi al pubblico. Intanto stiamo valutando soluzioni aggiuntive, da attuare in progress, per migliorare sempre più lo scambio con gli utenti - spiega la presidente Serena Stefani - Gli uffici restano chiusi al pubblico ma le “porte” virtuali del Consorzio sono spalancate per tutti coloro che hanno necessità di ricevere una informazioni o di avviare una pratica. Ripeto basta una telefonata o una mail: le risposte arriveranno direttamente al domicilio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento