Giovedì, 24 Giugno 2021
Attualità

Consorzio 2 Alto Valdarno: una gestione ecologica dei corsi d'acqua

Dopo il convegno dedicato alla gestione della vegetazione, il Consorzio guarda al futuro e pensa a piani di gestione integrata dei corsi d’acqua

Di fronte ai cambiamenti climatici occorrono risposte nuove. Con questa convinzione il Consorzio 2 Alto Valdarno ha deciso di approfondire il tema delle manutenzioni del reticolo idrografico in gestione con un approccio diverso rispetto al passato, un approccio che deve necessariamente fare i conti con i  fenomeni  estremi che, in modo sempre più frequente e ravvicinato, colpiscono il territorio.

Così dopo il convegno dedicato alla gestione della vegetazione che cresce in alveo e lungo le sponde dei corsi d’acqua, svoltosi di recente a Castiglion Fiorentino, Serena Stefani, presidente del CB2, ha incontrato il Cirf, il centro italiano per la riqualificazione fluviale.

Al termine dell’incontro con Laura Leone e Andrea Goltara, rispettivamente presidente e direttore del Cifr, a cui hanno partecipato il Presidente di ANBI Toscana Marco Bottino e I Presidenti  dei Consorzi di Bonifica toscani,  Stefani ha commentato: “E’ stato un confronto utile e costruttivo che porterà a definire procedure condivise per minimizzare il rischio idraulico attraverso una gestione ecologica e integrata del reticolo”.

incontro cirf1-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consorzio 2 Alto Valdarno: una gestione ecologica dei corsi d'acqua

ArezzoNotizie è in caricamento