menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"ComuniCare", la nuova app per le allerte della protezione civile

Una volta installata, è necessaria la registrazione, con nome e cognome e indirizzo al fine di garantire la geolocalizzazione dell’utente

E’ stata presentata questa mattina nella sala Ottorino Goretti di Sansepolcro, la nuova app “ComuniCare”, uno strumento che avvicina i singoli comuni aderenti all’Unione Montana della Valtiberina e il comune di Pieve Santo Stefano ai cittadini e che li rende più preparati ad affrontare eventuali situazioni di emergenza.

Presenti il presidente dell’Unione Alessandro Polcri, il sindaco di Sansepolcro con delega alla Protezione Civile Mauro Cornioli, i consiglieri di Pieve Santo Stefano e Caprese Michelangelo e il dirigente di settore il dottor Nocentini. “ComuniCare” è uno strumento efficace e semplice che permette di intervenire in tutti i casi in cui sia necessario comunicare con la popolazione.

L’applicazione, è gratuita e scaricabile su smartphone, tablet o pc accedendo all’AppStore o al Google Play Store e digitando "ComuniCare". Una volta installata, è necessaria la registrazione, con nome e cognome e indirizzo al fine di garantire la geolocalizzazione dell’utente. Proprio la geolocalizzazione è uno dei punti di forza dello strumento, perché in caso di difficoltà permette al cittadino di inviare la propria posizione ed essere così individuato dai soccorsi. Ma saranno anche gli utenti stessi a poter segnalare situazioni critiche alla Protezione Civile, inviando messaggi e foto.

“Si tratta di un’importante novità che abbiamo deciso di offrire ai cittadini non soltanto per i casi di emergenza, ma anche per informazioni riguardanti servizi o lavori, come possono essere quelli alla rete elettrica o acquedottistica – ha dichiarato il presidente Alessandro Polcri – ma non solo, l’App verrà utilizzata per ogni tipo di criticità, anche quelle legate al meteo. Con una semplice notifica sarà possibile ricevere tutte le notizie in tempo reale. L’idea in un secondo momento è quella di ampliare le informazioni e il servizio, invito quindi tutti i cittadini a scaricarla e ad utilizzarla”.

Conferenza Presentazione App-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Toscana zona gialla da quando? Gli scenari

Attualità

Covid a scuola: chiusi due asili nel comune di Arezzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento