Attualità

Comune-Sei Toscana, è guerra. Sacchetti: "L'appalto della raccolta è una violazione contrattuale"

Pesante affondi dell'assessore Sacchetti: "Affidando direttamente il servizio di raccolta ad una cooperativa Sei Toscana avrebbe infranto quanto previsto dal contratto".

Rifiuti e disagi

E' una guerra. Quella tra Comune di Arezzo e Sei Toscana non è più una semplice diatriba. Dopo i disservizi che si sono verificati nell'ultima settimana, l'amminsitrazione ha chiesto ad Ato di inviare una diffida al gestore del serivizio per i rifiuti. Un affondo pesante quello dell'assessore Sacchetti, secondo il quale affidando direttamente il servizio di raccolta ad una cooperativa, Sei Toscana avrebbe infranto quanto previsto dal contratto.

"Non solo - ha aggiunto con una stoccata finale Sacchetti - il presumibile ribasso con il quale è stato affidato tale incarico potrebbe essere volto a creare una marginalità con la quale Sei Toscana potrebbe coprire parte delle pesanti perdite che registra".

Il Comune di Arezzo gira a Sei Toscana circa 18 milioni di euro all'anno - oltre un milione al mese - pagati direttamente dai cittadini per il servizio. Negli ultimi mesi però le difficoltà nel servizio sono state numerose e dopo i problemi verificatisi nell'estate, pochi giorni fa gli aretini sono tornati a segnalare mancati ritiri a macchia di leopardo. Il nodo della questione sarebbe un nuovo passaggio di appalto del servizio ad una cooperativa. Il personale nei primi giorni avrebbe dovuto prendere dimestichezza con strade e vie e da qui sarebbero scaturiti i disservizi. 

Oggi il servizio è ripartito, ma non proprio come previsto: carta, plastica e indifferenziata sono andate a finire tutte negli stessi mezzi, vanificando così le attenzioni dedicate dai cittadini alla raccolta differenziata.

Verso la diffida Sacchetti: "Grave violazione contrattuale"

Mentre il servizio di raccolta sta ripartendo nelle zone dove la settimana scorsa si erano verificate situazioni complicate, Sacchetti chiede di fare il punto della situazione.

"Abbiamo saputo quello che stava accadendo direttamente da segnalazioni dei cittadini - dice Sacchetti -. E le nostre verifiche hanno portato a rilevare che il gestore del servizio di igiene urbana Sei Toscana ha esternalizzato a una cooperativa sociale di tipo B le attività di raccolta rifiuti porta a porta. Ad Arezzo è successo quanto avvenuto in estate a Cortona: personale molto probabilmente poco formato e soprattutto con limitata conoscenza del territorio ha determinato un mancato ritiro dei rifiuti. Come amministrazione ci siamo fin da subito scusati con i cittadini, in quanto siamo noi il soggetto che richiede il tributo anche se tutto il gettito, pari a circa 16 milioni di euro all'anno, lo giriamo a Sei Toscana. Siamo stati colti alla sprovvista da questa situazione che ritengo molto grave sia da un punto di vista formale, in quanto potrebbe palesare anche una violazione di norme contrattuali, che da un punto di vista sostanziale in quanto nessuno ha sentito la necessità di avvisarci preventivamente dei cambiamenti in corso. Il gestore ha sistematicamente esternalizzato una attività fondamentale, cioè la raccolta, senza a nostro avviso la necessaria autorizzazione dell’ATO".

Sempre in merito ai disservizi quest'anno abbiamo già effettuato contestazioni su servizi non resi o resi in maniera difforme che complessivamente ammontano a circa 600mila euro, e che dopo una verifica formale da parte di ATO, verranno stornati da corrispettivi futuri. In particolare abbiamo riscontrato servizi non resi nella raccolta della carta per le utenze domestiche, anche in questo caso esternalizzati da Sei Toscana. Abbiamo riscontrato anche un livello più basso nella qualità dello spazzamento stradale.

Al momento la situazione, in merito alla raccolta nelle zone interessate dal porta a porta, sembra in fase di normalizzazione. Come Comune, concludendo, intendo ribadire che la responsabilità di quanto occorso non è nostra, ma unicamente del gestore che non può continuare a far pagare le sue inefficienze ai cittadini ed ai lavoratori” ha terminato Sacchetti.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune-Sei Toscana, è guerra. Sacchetti: "L'appalto della raccolta è una violazione contrattuale"

ArezzoNotizie è in caricamento