Attualità

Il Comune di Monte San Savino: "Centrato l'obiettivo differenziata, ora la Valdichiana faccia sistema"

La Regione Toscana ha certificato i dati sulla raccolta differenziata relativi all’anno 2016: il Comune di Monte San Savino è risultato al primo posto in Provincia di Arezzo per la percentuale di raccolta differenziata raggiunta (67.14%), unico...

montesansavino_panorama

La Regione Toscana ha certificato i dati sulla raccolta differenziata relativi all'anno 2016: il Comune di Monte San Savino è risultato al primo posto in Provincia di Arezzo per la percentuale di raccolta differenziata raggiunta (67.14%), unico comune ad aver superato l'obiettivo del 65% stabilito dalle direttive comunitarie.

Con grande soddisfazione - si legge nella nota dell'amministrazione - prendiamo atto di un aumento di quasi 50 punti percentuali realizzato in appena due anni, frutto di una decisa sterzata verso il sistema di raccolta "Porta a Porta". E' stata una scelta perseguita con convinzione dalla nostra Amministrazione che ha permesso di raggiungere un grande risultato, merito del lavoro dei nostri uffici, della collaborazione con il soggetto gestore e soprattutto dei cittadini: sono proprio i savinesi che, rispondendo con grande senso civico, hanno portato il Comune a questo successo. Non è però solo il dato percentuale della differenziata a essere rilevante: anche il sempre più ampio recupero dei rifiuti industriali che diventano una risorsa e la bassa produzione pro-capite di rifiuti urbani hanno un significato importante in aspetti quali la tutela del territorio e l'impatto ambientale. L'Amministrazione ritiene però indispensabile non adagiarsi sugli allori, ma proseguire nella strada intrapresa facendo crescere ulteriormente il dato percentuale e risolvendo alcune criticità ancora presenti, in modo da offrire un servizio sempre più efficiente ed efficace. L'altra grande sfida è quella della tariffazione: su questo fronte è positivo che per quest'anno, nonostante i grandi investimenti messi in campo, il Comune sia riuscito a operare una prima lieve riduzione (in media del 3-4%) che gli utenti potranno constatare nel conguaglio finale TARI. L'obiettivo per il futuro è però quello di arrivare alla tariffazione puntuale, legata all'effettiva produzione dei rifiuti da parte di ogni singolo utente, con un sempre più significativo sistema di premialità per i più virtuosi. Su questo ci impegneremo a sollecitare il soggetto gestore affinchè vengano adeguate strutture quali i centri raccolta, come da accordi sottoscritti negli anni passati. Infine auspichiamo che a crescere in tema di ambiente e rifiuti sia non solo il nostro Comune, ma tutto il "sistema Valdichiana" nel suo complesso: ulteriori grandi benefici per gli utenti potranno infatti arrivare aumentando l'interconnessione fra le diverse realtà del territorio e mettendo sempre più "in rete" i servizi.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Monte San Savino: "Centrato l'obiettivo differenziata, ora la Valdichiana faccia sistema"

ArezzoNotizie è in caricamento