Noi ci siamo, ora più che mai

Sono giorni irreali e nuovi, durissimi da affrontare, complicati da raccontare. L'impegno sul fronte sanitario, il dolore per le vittime, la vicinanza a chi soffre. Le rinunce e le speranze. Arezzonotizie continuerà ad informarvi, come sempre, in maniera libera e puntuale. E con maggiore impegno, vista la fiducia che ci accordate

Dall'inizio dell'emergenza nell'Aretino è cambiato tutto. Così come nel resto d'Italia. Le consolidate routine quotidiane sono state stravolte. Sono giorni durissimi da affrontare, in primis per chi si trova a contrastare le conseguenze del contagio sul fronte sanitario, ma anche per tutti coloro che sono al lavoro, cercando di assicurare servizi essenziali. Sono complicati per chi un impiego lo ha temporaneamente perduto, per chi sta affrontando la malattia, per chi è preoccupato dal proprio futuro, perché non può ancora immaginare prospettive. Ci sono speranze, ma continueranno a esserci rinunce. C'è il dolore per le vittime, c'è chi soffre. Ci sono ostacoli pratici di ogni genere che le famiglie della nostra provincia devono, giorno per giorno, affrontare.

Noi di Arezzonotizie cerchiamo di fare quello che abbiamo sempre fatto, raccontarvi con puntualità, libertà e precisione quello che sta accadendo nel nostro territorio in questi giorni di estrema difficoltà. Abbiamo chiuso la redazione, cercando di lavorare dalle nostre abitazioni. Ma continuiamo ad uscire per documentare i fatti della nostra provincia, quando ciò è richiesto. Cerchiamo di offrire il nostro contributo nel contrastare la diffusione di notizie fake che, purtroppo, stanno inondando i social, generando allarme e disinformazione in un momento così delicato. Dietro la pubblicazione delle nostre notizie c'è un lavoro di ricerca, approfondimento e verifica che - in questi giorni così complessi da raccontare - vede notevolmente incrementato il nostro impegno. Offriamo servizi, come la lista delle aziende che effettuano consegne a domicilio, la lista dei servizi, comune per comune, di distribuzione di spesa e farmaci, banco alimentare, supporto psicologico e buoni spesa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cari lettori, vi ringraziamo enormemente per la fiducia che ci state accordando, ancor più di prima (8,2 milioni di pagine viste e 4,7 milioni di visite nel marzo 2020). Per noi rappresenta una responsabilità maggiore e un grande stimolo a fare meglio. Continueremo a fare il nostro mestiere, con scrupolo, correttezza e senza interessi di parte. Rispondendo soltato a voi, che ogni giorno ci leggete. La nostra promessa è di esservi vicini con il nostro lavoro, di dare voce a voi, alla nostra città e a tutte le vallate della nostra provincia. Noi ci siamo, ora più che mai.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma della strada: perde la vita in un terribile schianto alle porte di Arezzo

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Muore a 24 anni nello schianto tra Monte San Savino e Arezzo

  • Doppio dramma della strada: Enrico e Stefano, due vite spezzate

  • Ciclista va in arresto cardiaco e cade rovinosamente. Rianimato: è grave

  • "Addio Enrico", quell'amore per moto e calcetto. Il dolore di Palazzo del Pero: attesa per i funerali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento