Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Tre giorni di eventi per la rinascita del Pionta: da Villa Chianini ai ruderi, confronto anche con la Regione

Dal convegno ai concerti, dal pic nic con le note dei Rasenna Brass, alla giornata del rifugiato

 

C'è un'aria diversa al Pionta, i cittadini ci stanno tornando sempre più, prendendo consapevolezza che sembra essere di nuovo un luogo tranquillo e vivibile, senza il rischio di vedersi offrire tutti i tipi di droga in vendita. Bello lo è sempre stato. Ora la guardia non deve essere abbassata, il controllo deve essere continuo. Ma da solo non basta, servono programmazione di eventi e progettazione degli spazi, per la completa rinascita di questo meraviglioso, quanto simbolico parco urbano.

La quiete dopo il blitz

Il ruolo di collante tra le associazioni e di elaborazione delle proposte in questi mesi è stato in mano al Comitato Rinascita del Pionta che adesso le rilancia alla città attraverso una tre giorni di eventi organizzati insieme alle associazioni che lo compongono. 

Giovedì, venerdì e sabato il programma sarà denso di iniziative, di riflessione, ma anche di festa.

Le proposte per la riqualificazione

Alle 17:00 il comitato insieme agli enti proprietari degli stabili interni al parco, cioè Comune, Università e Asl saranno al convegno "Un progetto per il Pionta. Proposte per la riqualificazione" che si terrà nell'aula magna del centro di formazione della Asl all'interno dell'area del Pionta. Fondamentale sarà la presenza della Regione Toscana con l'assessore Ceccarelli.

"Sono proposte che guardano verso diverse direzioni - spiega Franco Dringoli del Comitato - dal riutilizzo di alcune strutture come Villa Chianini, al recupero dei ruderi di proprietà dei vari enti, ma anche promuovere la partecipazione del parco con numerose attività, dedicare spazi alla musica, coinvolgere le scuole perché nel parco si può fare didattica di vario tipo. Per fare tutto questo serve una regia unitaria che coordini e che secondo noi dovrebbeessere in mano all'amministrazione."

La giornata del rifugiato

Venerdì dalle 19 al centro di aggregazione sociale del Pionta, luogo simbolo, ci sarà l'evento organizzato dall'associazione Bangladesh per fare il consuntivo delle sue attività di accoglienza per rifugiati ad Arezzo.

Riflessioni sull'accoglienza dopo il deccreto Salvini

Ri-Party Pionta

Ri-Party Pionta è un'iniziativa ideata e promossa dal Centro Giovani e Adolescenti Arezzo Factory e dalla Cooperativa Sociale Margherita+, con il partenariato del Comune di Arezzo Ufficio Sport e Politiche Giovanili e la collaborazione di: Legambiente Arezzo; Uisp Arezzo; Associazione Rasenna; Associazione Culturale Quintessenza; Associazione X'Etnos; Associazione Vivere Insieme; Fraternita dei Laici. Sabato dalle 10 alle 21 si terrà una giornata intera per vivere il Parco Colle del Pionta con tante iniziative dedicate allo sport, al cibo, all'ambiente e alla musica nella più grande area verde di Arezzo. Tra le varie attività ci sono:

Dalle 10 alle 12.00 l'Ecopasseggiata a cura di Legambiente Arezzo destinata ad adulti e bambini all'interno del Parco Pionta per ripulire l’area dai rifiuti abbandonati. (Ritrovo presso chiosco esterno Arezzo Factory- Parco Pionta lato v. Masaccio).

Dalle 10.00 alle 12.00 spazio alla cura del corpo e della mente, con ritrovo presso il chiosco esterno di Arezzo Factory, lato di via Masaccio del Parco del Pionta
Dalle 10.00 Tai Chi Chuan a cura di Associazione X'Etnos
Dalle 11.00 Ata Yoga e Meditazione a cura di Ass.Cult. Quintessenza

Dalle 10.30 alle 12.30 Pionta Football Club, torneo di calcio a 5 a cura di Uisp Comitato Territoriale Arezzo. Ritrovo ore 10.00 presso il campo da calcio del Pionta. Iscrizioni squadre o singoli giocatori entro sabato 22 giugno)

Dalle 12:30 alle 14:30 pic nic all'aperto nell'area del parco a cura di Osteria delle Logge del Grano. Possibilità di acquistare il cestino di prodotti locali del Mercato Coperto delle Logge del Grano. Solo su prenotazione entro il 26 giugno allo 057520646. Il cesto comprende un menu vegetariano di primo, secondo e dolce (8,00€ adulti 5,00€ bambini).

Il pranzo al sacco alle 14:00 sarà allietato dall'esibizione del quintetto di ottoni Rasenna Brass che in inverno si sono esibiti nel palco dell'Ariston a Sanremo che suoneranno le migliori colonne sonore, brani classici e moderni.

Dalle 15.30 alle 17.00 ci sarà l'evento/spettacolo archeologico teatrale sugli antichi ruderi "La storia del Duomo Vecchio" dove la storia della città si incontrerà con strane apparizioni di personaggi del passato.

La serata finirà con l'evento musicale, dalle 18.30 alle 21.00, con le note della Rino Gaetano Band, progetto musicale nato nel 1999 da un'idea di Anna e Alessandro Gaetano per ripercorrere, attraverso le sue bellissime canzoni, la carriera del cantautore calabro-romano. In apertura il progetto vincitore del contest Suono Dunque Sono 2019.

Tutti gli eventi sono a partecipazione gratuita.

Maxi blitz con agenti in borghese: 41 arresti al Pionta

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento