menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lucia De Robertis al Columbus Day e il siparietto tra John Elkann e Rocco Commisso

Tante le personalità che hanno partecipato alla ricorrenza della scoperta dell'America da parte di Cristoforo Colombo

L'aretina Lucia De Robertis, vice presidente del consiglio regionale ha rappresentato ieri la Toscana al Columbus Day che si è tenuto a New York. Tante le personalità che hanno partecipato alla ricorrenza della scoperta dell'America da parte di Cristoforo Colombo.

New York. Rappresentare la Toscana è sempre un grande onore - ha scritto la vicepresidente toscana - Farlo abbracciando tante persone che ci gridavano lungo la parata l’orgoglio di essere italiani anche se ormai lontani dal nostro Paese è stato un vero privilegio. Con l’amico Antonio Mazzeo una lunga camminata felici di essere qui.

E qui c'è stato anche un curioso siparietto legato al calcio italiano. Come appare anche nella gallery Lucia De Robertis si ritrova a parlare di calcio con Rocco Commisso, il patron della Fiorentina e con John Elkann legato alla Juventus attraverso una holding d'investimento.

Il presidente dei viola ha rivolto la parola all'imprenditore italiano dicendogli sorridendo, di non vincere più in Italia e di lasciare spazio anche alla Fiorentina. Ma Elkann ha chiesto lui come mai, da tifoso juventino, ha acquistato proprio i viola. Immediata la risposta di Commisso che continuando a scherzare ha detto: "Voi non mi avete voluto. Comunque complimenti per quanto state facendo, vorrei emularvi, anzi fare più di quanto abbiate fatto finora".

La delegazione della Polizia Locale di Arezzo

Folta la delegazione della Polizia Locale che ha rappresentato Arezzo al Columbus Day. Con la divisa tirata a lucido e la bandiera con il simbolo della città hanno sfilato per le strade di New York con orgoglio. 

Il Columbus Day

La parata è stata istituita nel 1892 dal presidente americano Harrison in segno di riconciliazione con il governo italiano, dopo che a New Orleans 11 italo americani furono pubblicamente linciati con l'accusa, ingiusta, di aver partecipato all'omicidio del capo della polizia David Hennessy.

Le celebrazioni del Giorno di Colombo si tengono in molte città americane, per commemorare la scoperta del Nuovo Mondo da parte di Cristoforo Colombo il 12 ottobre del 1492.

E se da quest'anno la festa è stata abolita a Washington, capitale degli Stati uniti, New York regala invece sempre grandi emozioni agli italiani che vivono lontano dal bel paese e che si radunano per salutare tutti coloro che ne prendono parte e che arrivano dall'Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Toscana zona gialla da quando? Gli scenari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento