Attualità

Colpo al portavalori. Dalla Uiltucs Toscana: "Caso isolato, delle guardie giurate ci si può fidare"

"Non colpite una categoria intera". L'appello è quello lanciato dalla segreteria regionale della Uiltucs che, all'indomani dell'arresto di Antonio Di Stazio, prende posizione a difesa della categoria delle guardie giurate. Il 60enne infatti...

portavalori-securpol-badia-al-pino

"Non colpite una categoria intera".

L'appello è quello lanciato dalla segreteria regionale della Uiltucs che, all'indomani dell'arresto di Antonio Di Stazio, prende posizione a difesa della categoria delle guardie giurate.

Il 60enne infatti, dipendente della Securpol di Arezzo, è accusato di furto aggravato dopo essere sparito a bordo di uno dei furgoni della ditta dove erano contenuti ben 50 chili d'oro.

Una vicenda sulla quale gli inquirenti stanno cercando di fare chiarezza con indagini approfondite che permettano di ricostruire nel dettaglio l'intero episodio.

Nel frattempo, dal mondo sindacale arriva il commento delle Gpg della Uiltucs Uil Toscana.

"Delle guardie particolari giurate ci si può fidare - affermano - la professionalità viene messa al primo posto e le mele marce, se ci sono, sono casi isolati, rari. Ma soprattutto sono casi che non devono danneggiare la serietà e il lavoro di un'intera categoria. Un caso isolato quello di Arezzo che non deve intaccare l'immagine di tutte le Gpg, né dare un'errata percezione di sfiducia e insicurezza. I colleghi della Securpol stessa, che in tutta Italia lavorano con grandissima serietà mettendo spesso a repentaglio la loro incolumità, sono persone di grande professionalità e di cui ci si può fidare. L'impegno delle guardie giurate, di ogni istituto, è molto forte anche nel far valere i diritti individuali e collettivi. Questa precisazione ulteriore arriva a seguito della firma dell'accordo di solidarietà con l'azienda Securpol. Nonostante questa intesa la Uiltucs vigila con attenzione sulla corretta applicazione della solidarietà e le criticità con l'azienda restano. Ma i dipendenti sono un'altra cosa e non possiamo permettere che venga fatta di tutta l'erba un fascio per un episodio vergognoso, da condannare, ma che riguarda un singolo dal quale noi per primi prendiamo nettamente le distanze".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpo al portavalori. Dalla Uiltucs Toscana: "Caso isolato, delle guardie giurate ci si può fidare"

ArezzoNotizie è in caricamento