Martedì, 3 Agosto 2021
Attualità

Collaborazione tra Rondine e le scuole di Arezzo

"La logica è quella della collaborazione tra scuola e territorio. Vogliamo sostenere le migliori opportunità di apprendimento per tutti gli alunni del primo ciclo d'istruzione. Ecco la nuova e fruttuosa collaborazione con Rondine Cittadella della...

rondine_cittadella

"La logica è quella della collaborazione tra scuola e territorio. Vogliamo sostenere le migliori opportunità di apprendimento per tutti gli alunni del primo ciclo d'istruzione. Ecco la nuova e fruttuosa collaborazione con Rondine Cittadella della Pace", annuncia Roberto Curtolo, Direttore dell'ufficio scolastico provinciale di Arezzo.

"L'esperienza di Rondine potrà arricchire l'offerta delle nostre scuole. Il loro metodo di formazione sul superamento del conflitto, basato sulle relazioni personali, è fondamentale per i nostri ragazzi. Oggi più che mai è nostro dovere intervenire laddove delle criticità sociali potrebbero trasformare le tensioni di diverso genere in conflitti dolorosi". "Le soluzioni che propone questa importante organizzazione di profilo internazionale, si declinano su ogni aspetto della vita quotidiana e su ogni dimensione territoriale - commenta Curtolo. Avere Rondine - che è chiamata in molte parti del mondo a prestare il proprio servizio - al nostro fianco, è una grandissima opportunità".

Collaborazione accolta con grande entusiasmo dal presidente di Rondine Cittadella della Pace, Franco Vaccari. "Siamo davvero felici di poter mettere in gioco il nostro know how specifico sul conflitto in termini di metodo, modelli, percorsi formativi all'esterno. In particolare modo nel territorio di Arezzo, nella città in cui rondine è cresciuta col sostegno di tanti cittadini e delle istituzioni amiche, nel nostro contesto locale che vive anch'esso criticità generatrici di conflitti" spiega Vaccari.

"Siamo pronti a condividere una sfida insieme agli attori che queste criticità le toccano con mano quotidianamente: scuole, docenti, studenti, famiglie, applicando un metodo di trasformazione del conflitto che ormai è apprezzato e studiato dal mondo accademico, affinché chi ne usufruisce possa uscirne con un valore formativo ed educativo aggiunto" continua il presidente.

"Rondine lavora sul conflitto ovunque esso si manifesti nelle relazioni: conflitto personale, interpersonale, familiare, sociale, nazionale, internazionale. Il lavoro svolto in questi 20 anni con l'esperienza dello studentato internazionale, si è esteso da 4 anni ai giovani adolescenti italiani" aggiunge Vaccari.

"Il quarto anno liceale è il primo percorso formativo sul metodo di Rondine sulla trasformazione creativa del conflitto che utilizza i nostri strumenti, competenze, modelli formativi ed educativi di relazione e integrazione per un target sul territorio nazionale in cui criticità evidenti creano situazioni di tensione potenziale conflitto. Certo accogliamo tutti, ma una felicità particolare quando si affacciano candidature aretine" conclude Franco Vaccari.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collaborazione tra Rondine e le scuole di Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento