Giovedì, 17 Giugno 2021
Attualità

Arezzo città più gelida della Toscana. Codice giallo: neve a bassa quota. Show "bianco" in montagna

La Regione Toscana mette in allerta su neve e ghiaccio. Le immagini della webcam del Monte Falco. Le previsioni in provincia

Domenica 16 dicembre è la giornata di codice giallo per neve e ghiaccio in provincia di Arezzo. Un avviso di criticità che invita alla prudenza e alla vigilanza, anche se la neve - già presente in quota - non è detto che arrivi nelle zone più basse dell'Aretino. Ma attenzione al ghiaccio in strada, perché le temperature, anche questa notte, sono andate abbondantemente sotto lo zero.

Minime da brividi

Secondo le rilevazioni del Consorzio Lamma, Arezzo è il capoluogo più gelido della Toscana con una minima alla stazione di rilevamento di -2. Nessun altra città è andata così in basso nelle temperature: a 0 si registrano Firenze, Pistoia e Prato. Poi a 1 Lucca e Siena. Grosseto2 e a 3 troviamo Livorno, Massa e Pisa. 

Allerta-meteo: codice giallo

Emesso dalla sala operativa unificata permanente regionale un codice giallo per neve e ghiaccio per la giornata di domenica 16 dicembre, con validità dalle ore 12 alla mezzanotte. Le zona interessata è molto ampia e abbraccia tutte le aree centro-settentrionali e orientali. E' in arrivo un peggioramento con precipitazioni diffuse a partire da ovest e nevicate generalmente a quote di montagna, ma localmente fino a 200-400 metri.

Nel dettaglio

Neve: Previste nevicate a quote generalmente superiori a 500-600 metri sulle zone centro-settentrionali, ma localmente fino a quote di collina (200-500 metri) nei fondovalle appenninici (Lunigiana, Garfagnana, comune di Sambuca Pistoiese, Mugello e Casentino). Accumuli poco abbondanti in collina e montagna sulle zone settentrionali della regione. Non sono previste nevicate con accumulo sulle pianure.

Ghiaccio: Sulle zone interne, possibile locale presenza di ghiaccio a causa delle precipitazioni nevose previste o a causa della presenza di locali fenomeni di gelicidio anche a quote di pianura (pioggia congelantesi in presenza di temperature al suolo intorno a 0 gradi o inferiori). Infine, sempre per domani, dal tardo pomeriggio, possibili isolati temporali sull'Arcipelago e le zone meridionali costiere.

Occasionali colpi di vento e grandinate.

Le previsioni per la provincia di Arezzo

Di seguito le previsioni di Arezzometeo:

Peggioramento nel corso di questa domenica a causa dell’approssimarsi di un veloce sistema depressionario che sarà preceduto da aria un po’ più mite e seguito di nuovo da aria un po’ più fredda. Già lunedì pomeriggio la depressione si sarà allontanata verso sud est con miglioramento del tempo che sarà più palese nella successiva giornata.

DOMENICA: sereno o velato al mattino con estese gelate. Nubi in arrivo da ovest dalla tarda mattinata e primo pomeriggio con ulteriore peggioramento in serata quando avremo le piogge estese su tutta la provincia con nevicate in montagna ma con quota neve in calo nel corso della notte. Possibili nevicate fino al fondovalle su alto Casentino e Valtiberina (la parte più a nord), altrove nevicate a quote collinari o alto collinari. Temperature minime in calo, massime fredde con valori intorno ai 4 – 6 gradi. Ventilazione debole da sud est, da est nord est nella notte su lunedì

LUNEDI’: Tempo compromesso al mattino con piogge in pianura  e neve in collina e montagna. Neve possibile sui fondovalle di Alto Casentino, Valtiberina e Valcerfone. Migliora nel pomeriggio con precipitazioni residue in Appennino. Temperature rigide ma con minime in aumento.

MARTEDI‘: sereno o poco nuvoloso con qualche banco di nebbia al mattino. Temperature minime di nuovo in calo con probabili gelate.

Foto: la webcam della vetta del Monte Falco in Casentino, immagine di Arezzometeo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo città più gelida della Toscana. Codice giallo: neve a bassa quota. Show "bianco" in montagna

ArezzoNotizie è in caricamento