rotate-mobile
Venerdì, 26 Novembre 2021
Attualità

Città del Natale, Chierici: "Bene, ora risolviamo l'imbuto di Porta Buia". Installazioni luminose anche alla Stazione

L'evento funziona, è indubbio. Ma il primo weekend ha fatto accendere un campanellino d'allarme su bagni pubblici, che mancano, e cartellonistica, per evitare ingorghi verso i parcheggi già pieni

"Qualche meccanismo da oliare ovviamente c'è, per forza di cose quando ci sono questi flussi di visitatori, ma certamente siamo contenti." A meno di 24 ore dalla fine del primo weekend della Città del Natale parla l'assessore alle attività economiche Simone Chierici che in questo periodo è soprattutto impegnato come presidente della Fondazione Intour che per l'appunto si occupa di costruire grandi eventi che facciano da volano al turismo in entrata.

"E' andato tutto bene, da ogni punti di vista - spiega Chierici - già con i primi due giorni si è creato un indotto considerevole sia per le presenze alberghiere, ma anche per i locali che si sono riempiti e che hanno prodotto un buon fatturato. Avevamo i segnali che sarebbe arrivata gente, ma non così fin dal primo fine settimana di apertura. Certo facciamo comunicazione mirata e abbiamo ricevuto buoni feedback, ma questo è pur sempre un anno particolare nel quale una notizia può cambiare il mondo e ci sono flussi di persone, anche con viaggi organizzati, che sono impossibili da governare, le disdette dell'ultima ora sono un rischio da mettere in conto. Ma per ora va bene così."

Assodato che il sistema "Città del Natale" funziona adesso c'è da aggiustare il tiro su alcuni dettagli, per far sì che Arezzo sia logisticamente accogliente.

"Bagni pubblici, sì, qualcosa manca e provvederemo, manca anche qualche cartello di indicazione fuori dal centro" spiega ancora Chierici.

Poi ci sono alcune zone e attività commerciali che chiedono di allargare il perimetro della Città del Natale: "Non è possibile ampliarla fino alla stazione, ma c'è chi presto porterà in queste zone la giusta atmosfera. Capisco che qualcuno si senta ai margini ma con l'assessore Casi ci abbiamo ragionato di nuovo."

E infatti proprio dalla manutenzione arrivano conferme in tema di luci e alberi di Natale:

"Abbiamo un'installazione alla rotatoria di Ceciliano, il tradizionale albero di Piazza Guido Monaco è in arrivo e l'accensione ufficiale ci sarà venerdì 3 dicembre alla vigilia della Fiera Antiquaria e di quello che potrebbe essere un lunghissimo Ponte dell'8 dicembre - conferma l'assessore Alessandro Casi - A Campo di Marte l'albero luminoso è arrivato all'altezza di nove metri, poi oltre alle rotatoria vicino a via Arno e quella di via Giotto abbiamo confermato il platano al Duomo e sono in arrivo nei prossimi giorni tre installazioni luminose con alberi stilizzati nella piazza della stazione."

Il caso di via Porta Buia

"Via Porta Buia. Spiegatemi voi come sia tollerabile una cosa del genere. Spero che questa situazione non passi inosservata, una delle vie più piccole di Arezzo completamente bloccata per tutto il pomeriggio, senza nessuna attenzione a sicurezza e accessibilità (basti pensare alla situazione in cui un'ambulanza debba prestare soccorso in una qualsiasi abitazione della strada)." Questa è una delle segnalazioni arrivate nel primo weekend e si riferisce a domenica 21 novembre come testimonia anche il video spedito da un cittadino.

"Siamo consapevoli che quello sia un imbuto e stiamo predisponendo cartellonistica affinché non si ripeta" torna a commentare il presidente della fondazione Intour che aggiunge "è proprio per il sistema dei parcheggi che predisponiamo ulteriore segnaletica per dirottare i flussi il più possibile nei parcheggi fuori dal centro a partire dal Baldaccio dove c'è già una navetta che fa la spola e dal Mecenate." E domenica prossima sarà utilizzabile anche il parcheggio dello stadio ieri occupato per la partita di calcio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città del Natale, Chierici: "Bene, ora risolviamo l'imbuto di Porta Buia". Installazioni luminose anche alla Stazione

ArezzoNotizie è in caricamento