rotate-mobile
Attualità

Città digitali, Arezzo ha un livello "base". Al top Bergamo, Firenze, Milano e Modena: la classifica

Ecco la ricerca "ICity Rank 2023" sulla trasformazione digitale dei 108 comuni capoluogo realizzata da Fpa, società del gruppo Digital360, e presentata nel corso del Forum Pa Città

Arezzo nella fascia "base" delle città digitalizzate, ovvero sotto la fascia "alta" e quella "intermedia". Lo spiega "ICity Rank 2023", ricerca annuale sulla trasformazione digitale dei 108 comuni capoluogo realizzata da Fpa, società del gruppo Digital360, e presentata nel corso del Forum Pa Città.

Le città leader della graduatoria

Ci sono quattro città leader della classifica, ovvero Bergamo, Firenze, Milano e Modena, seguite da vicino da Bologna, Genova, Torino, Trento, Venezia, poi il gruppo con Cagliari, Cremona, Padova, Roma, Monza, Parma e Vicenza. Vengono comunque tutte definite "altamente digitali" e incassano punteggi superiori ai 65/100 in tre distinti rating.

I tre rating

L'analisi 2023 della ricerca infatti è composta da tre distinte dimensioni (con 37 indicatori costruiti su 171 variabili). La prima è "Amministrazioni digitali" e riguarda la digitalizzazione dell’attività amministrativa, tra siti web, fruizione dei servizi online e adozione delle piattaforme nazionali. La seconda è "Comuni aperti" e analizza il livello di utilizzo dei social media, la diffusione di dati aperti e la fruibilità delle app. C'è inoltre la dimensione "Città connesse", con l'impatto della trasformazione digitale sul governo delle città: sviluppo di reti di connessione, sistemi di sensori e device a essi collegabili, strumenti per l’elaborazione dei flussi informativi e analisi dei dati.

Come va Arezzo

Arezzo è così posizionata nelle tre singole classifiche:

  • - Amministrazioni digitali: 34ª su 108 con 67/100
  • - Comuni aperti: 32ª su 108 con 65/100
  • - Città connesse: 67ª su 108 con 48/100

Livello intermedio, base, alfabetizzazione e ritardo

Sotto le 16 città "altamente digitali", altre 17 sono considerate di livello "intermedio" nella classifica, grazie ad un punteggio di oltre 65/100 in almeno due rating: Bari, Cesena, Perugia, Reggio Emilia, Brescia, Livorno, Lodi, Napoli, Palermo, Pescara, Pisa, Pistoia, Prato, Ravenna, Rimini, Siena, Verona.

Altre 26 città, come Arezzo, mostrano un livello digitale "base" con un solo punteggio oltre i 65/100: Alessandria, Andria, Aosta, Arezzo, Asti, Bolzano, Catania, Cuneo, Ferrara, Imperia, La Spezia, Lecce, Mantova, Massa, Messina, Novara, Nuoro, Pavia, Piacenza, Reggio Calabria, Rovigo, Taranto, Treviso, Trieste, Udine, Verbania.

Ci sono poi 29 Comuni che si trovano ancora in una fase di "alfabetizzazione digitale", mentre 20 sono considerati in "ritardo digitale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città digitali, Arezzo ha un livello "base". Al top Bergamo, Firenze, Milano e Modena: la classifica

ArezzoNotizie è in caricamento