Attualità

Città del Natale, ultime ore d'attesa per l'ok della Soprintendenza. La ruota panoramica e l'incognita delle prescrizioni per gli operatori

Verso un parere positivo, ma con alcune prescrizioni. E' attesa per domani la risposta definitiva della Soprintendenza al progetto della Città di Natale. E stando ad alcune indiscrezioni, non ci sarebbe un "no", ma sarebbero chiare le richieste...

ruota-panoramica-prato-petizione

Verso un parere positivo, ma con alcune prescrizioni. E' attesa per domani la risposta definitiva della Soprintendenza al progetto della Città di Natale. E stando ad alcune indiscrezioni, non ci sarebbe un "no", ma sarebbero chiare le richieste per alcuni provvedimenti che, chi porterà le attrazioni al Prato - non solo l'ormai agognata ruota panoramica, ma anche altre - dovrà prendere. Si tratterebbe di indicazioni relative alla salvaguardia del patrimonio artistico e architettonico. Perché è lassù, sul punto più alto della città, ma anche su uno dei luoghi a ridosso del Duomo e della Fortezza, che il Comune, con l'assessore Marcello Comanducci in prima linea, vogliono far "traslocare" le iniziative.

"E' una questione di sicurezza", aveva annunciato Comanducci, memore della ressa che lo scorso anno si creò in alcune occasioni in piazza Grande. Qui l'ondata di turisti che arrivava per vedere i mercatini Tirolesi, si trovò ristretta nell'area della piazza che non riusciva più ad ospitare tutti in concomitanza con le iniziative.

Intanto il tempo scorre e il rischio, come già ribadito, è che non ci siano più i margini per organizzare tutto, soprattutto se entro Natale saranno richiesti provvedimenti particolari.

Ma quali attrazioni arriveranno al Prato? In Comune le bocche sono cucite. Quella della ruota panoramica è una proposta che da anni viene cullata da Comanducci e che nel progetto non mancherà. Ma non è l'unica. Si parla anche di una pista da pattinaggio sul ghiaccio (anche questa fu proposta alcuni anni fa, ma non realizzata per le richieste arrivate dalla Soprintendenza e ritenute troppo gravose dal titolare).

Al bando del Comune non sono arrivati molti progetti relativi alle attrazioni:

"Si tratta - spiega Comanducci - di un bando ancora aperto, che richiedeva non tanto la creazioni di eventi di tipo artistico, quanto l'installazione di vere e proprie attrazioni. Sono poche le proposte aretine: i progetti arrivati vengono soprattutto da fuori provincia. A breve poi pubblicheremo un nuovo bando, dedicato a tutti coloro che vorranno presentare progetti per iniziative di tipo diverso: eventi artistici, di intrattenimento".

Non è ancora scritto, dunque, il programma definitivo. Nelle poche settimane che dividono dal Natale potrebbero arrivare sia conferme sia novità

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città del Natale, ultime ore d'attesa per l'ok della Soprintendenza. La ruota panoramica e l'incognita delle prescrizioni per gli operatori

ArezzoNotizie è in caricamento