Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità

Città del Natale, attesa per l'ok della Soprintendenza. Comanducci: "Attrazioni al Prato per la sicurezza. In 4 anni prenotazioni raddoppiate e Pil in crescita"

Poco meno di tre mesi al Natale e Arezzo è già in fibrillazione. Sono ore di attesa negli uffici comunali, dove proprio in questi giorni dovrebbero arrivare le risposte della Soprintendenza sulle iniziative che sono state inserite nel progetto...

Poco meno di tre mesi al Natale e Arezzo è già in fibrillazione. Sono ore di attesa negli uffici comunali, dove proprio in questi giorni dovrebbero arrivare le risposte della Soprintendenza sulle iniziative che sono state inserite nel progetto della Città del Natale. A rivelarlo è l'assessore Marcello Comanducci, che spiega: "Abbiamo pensato una serie di iniziative al Prato, appuntamenti importanti, che saranno di grande richiamo. Ma restano pochi giorni per confermare tutto e manca solo l'ok della Soprintendenza". Strettissimo il riserbo sulle attrazioni pensate per quell'area storica, ma pare possa essere ripescata l'idea della ruota panoramica.

"Il Prato quest'anno sarà il protagonista dell'evento - afferma Comanducci - per questo abbiamo aperto un form dedicato alla ricezione di idee e progetti". Un form che si trova sul sito del Comune e nel quale si trovano i moduli e sono specificati i requisiti necessari. "D'altra parte è ormai necessario, per motivi di sicurezza, decentrare gli eventi e non raggrupparli in piazza Grande. L'esperienza dello scorso anno è stata illuminante in questo senso: la piazza che in alcune giornate è stata letteralmente presa d'assalto. Per questo ci stiamo concentrando sull'area a ridosso della Fortezza anche su richiesta di Questura e Prefettura".

Al momento c'è una sola certezza: quella del Mercatino Tirolese, promosso da Confcommercio, che partirà il 17 novembre. L'associazione si starebbe già da tempo muovendo per promuoverlo. "Ma per fare altrettanto con l'intera Città del Natale i tempi iniziano ad essere stretti - dice Comanducci -. Eppure questa manifestazione ha colto l'attenzione di tantissimi operatori del settore: siamo il punto di riferimento per il periodo natalizio del centro Italia e non possiamo rischiare di perdere questo primato. Il Pil del centro storico dal 2014 ad oggi è cresciuto molto. Dal 2014 al 2018 le prenotazioni nelle strutture ricettive nel mese di novembre sono cresciute del 35 per cento e in quello di dicembre del 104 per cento. In pratica in quattro anni siamo arrivati al raddoppio". Anche senza ruota panoramica.

"Tra pochissimi giorni dovrebbe arrivare il parere della Soprintendenza e a quel punto partiremo a tamburo battente". E solo allora si potrà scoprire quale sorprese, in termini di eventi ed iniziative, si nasconderanno sotto l'albero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città del Natale, attesa per l'ok della Soprintendenza. Comanducci: "Attrazioni al Prato per la sicurezza. In 4 anni prenotazioni raddoppiate e Pil in crescita"

ArezzoNotizie è in caricamento