Attualità

Cisl risponde al sindaco Cornioli sulle feste del Palio: "Dalle parole si passi ai fatti"

Il botta e risposta dei giorni scorsi tra il sindaco di Sansepolcro ed il sindacato CISL, relativamente alle due disposizione emanate dalla Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Arezzo prot.5362/2017 relativa al verbale n°38/2017 nonché...

palio-balestra

Il botta e risposta dei giorni scorsi tra il sindaco di Sansepolcro ed il sindacato CISL, relativamente alle due disposizione emanate dalla Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Arezzo prot.5362/2017 relativa al verbale n°38/2017 nonché deliberazioni assunte dalla Commissione tecnica Provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo riguardante la manifestazione denominata "Le Feste del Palio della Balestra" (omissis? La Commissione dispone pertanto che il servizio di Vigilanza dei Vigili del Fuoco venga svolto da n°2 addetti di cui uno qualificato? omissis ) successiva a quella con prot.5362/2017 - verbale n°37/2017 ed alla sua osservanza, come sindacato CISL, interviene Fabrizio Fabbroni della segreteria, per alcune considerazioni.

"La prima: siamo orgogliosi di essere sempre il solito sindacato.

Per la Valtiberina e sottolineiamo tutta la Valtiberina, abbiamo fatto e facciamo il nostro dovere nella tutela dei cittadini che siano essi lavoratrici, lavoratori o pensionati, tenendo apertissimo il canale della Contrattazione Socio Sanitaria per tutta la zona e per Sansepolcro.

Relativamente alla sicurezza, abbiamo sempre adempiuto al nostro compito incalzando lo stesso Signor Sindaco unitamente ai Parlamentari ad impegnarsi affinché Sansepolcro abbia un distaccamento stabile di VV.FF. considerata la complessità del territorio di tutta la Valtiberina unitamente all'elevato fattore di rischio legato al bacino di Montedoglio, alla situazione strutturale della E 45, alla enorme distanza tra i centri abitati (Sestino -Anghiari) e tra gli stessi e le Caserme di Arezzo e Città di Castello. Sa bene il Signor Sindaco, prosegue Fabbroni, quanto tempo occorra dai centri dove insistono le Caserme ed i punti di intervento. Gli ultimi tragici eventi, purtroppo, accaduti nel suo territorio, lo hanno ben evidenziato!

E sempre dal Signor Sindaco siamo in attesa di risposte, per la questione relativa agli Orti Sociali del suo Comune oltre al mantenimento dell'apertura della Sede INPS visto che egli, negli ultimi incontri svoltisi presso la Sede del Comune di Sansepolcro, aveva manifestato la ferma volontà di intervenire personalmente presso la direzione provinciale dell'Istituto.

Come nostra consolidata abitudine vorremmo mantenere un buon rapporto con il Signor Sindaco e, conoscere, proprio in merito alla salute e alla sicurezza, a che punto sono gli accordi presi durante i sopracitati incontri.

Infine, chiosa il segretario Fabbroni, stia tranquillo Sindaco, che sui problemi e sulle vicende dei cittadini non interveniamo periodicamente, ma quotidianamente e che, se lo vuole, in noi troverà sempre un valido e leale interlocutore, per migliorare ed accrescere il rapporto tra la CISL di Arezzo e le altre Oo.Ss al fine di assicurare a tutta la Valtiberina e a Sansepolcro in particolare la sicurezza e l'attenzione che meritano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisl risponde al sindaco Cornioli sulle feste del Palio: "Dalle parole si passi ai fatti"

ArezzoNotizie è in caricamento