Associazioni sportive e circoli, Cappelletti: "Messi in condizione di alzare le mani e chiudere i battenti"

L'assessore di Castiglion Fiorentino commenta gli ultimi due Dpcm che hanno fermato nuovamente le attività del mondo associativo

Grazie ad un lavoro intenso e di non semplice e scontato coordinamento tra uffici, le strutture sportive comunali erano state riaperte e date in concessione alle associazioni sportive dopo tanti mesi di stop, pronte a ripartire nel rispetto di rigorosi protocolli, con tante necessarie restrizioni e sostenuto ingenti spese. Dopo gli ultimi due Dpcm, succedutisi a distanza di pochi giorni, stanno arrivando le sconfortanti comunicazioni di interruzione dell’attività, quantomeno sino al 24.11.

Trattasi di attività anche non espressamente vietate, ma messe in condizione di non poter, di fatto, proseguire. Anche i circoli culturali, sociali e ricreativi dopo aver, con difficoltà, studiato, elaborato ed applicato pedissequamente protocolli anti-Covid, sostenuto spese, si ritrovano ancora una volta chiusi: “le attività sono sospese".

“Il mondo associativo, al quale tuttavia si continua a fare appello e riferimento per assicurare servizi anche essenziali, composto da persone che aiutano volontariamente le fasce più deboli della popolazione, notoriamente abbandonate durante questo periodo emergenziale, da sempre garanti di quel minimo di vicinanza necessaria all'uomo che è e resta ‘animale sociale’, pare ancora una volta abbandonato, messo in condizione di alzare le mani e chiudere i battenti. Non è accettabile, ringrazio sempre le numerose associazioni che, a vario titolo, ciascuno nei propri ambiti, forniscono un vero e proprio servizio ai cittadini più soli, un supporto ai giovani, alle famiglie, agli anziani, ai malati e che, così, aiutano se non addirittura si sostituiscono egregiamente al servizio pubblico. Manifesto tutto il mio disappunto per la leggerezza con la quale certe realtà sono state trattate e la vicinanza dell’Amministrazione a tutto il Terzo Settore, con la speranza di poter ripagare il lavoro svolto con tanta fatica e di evitare che queste chiusure diventino definitive” - dichiara l’assessore Chiara Cappelletti con delega al Terzo Settore e Cittadinanza attiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Marito e moglie fermati da finti militari, picchiati e rapinati

  • Neve e vento forte: è codice giallo in provincia di Arezzo. L'elenco dei comuni interessati

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento