rotate-mobile
Attualità

Cimiteri, i giorni delle visite: raccomandazioni anti assembramento

Dopo la pandemia gli aretini possono tornare alle proprie tradizioni, celebrando anche la giornata dei defunti

Due giorni per ricordare i propri cari che non ci sono più, per fare visite ai cimiteri e lasciare un fiore sulle tombe. Oggi e domani sono attese molte visite nei cimiteri cittaidni: la celebrazione dei santi e quella dei defunti, che lo scorso anno a causa della pandemia furono quasi disertate, in questo novembre sembra ritrovare la sua centralità. Anche perché dall'inizio della pandemia oltre 560 persone hanno perso la vita per il Covid e questo 1 novembre assume ancora più importanza per tante famiglie aretine. 

Nel cimitero cittadino e in quelli disseminati nelle campagne aretine è atteso un mesto pellegrinaggio. Solo Multiservizi gestisce 52 camposanti che in questo periodo dell'anno sono aperti dalle ore 8 alle 17,30. L'emergenza sanitaria però non si è ancora conclusa e l'appello ad evitare assembramenti è sempre valido, insieme a quello per la sicurezza. E' opportuno evitare di lasciare borse o oggetti di valore nei parcheggiò.  

 Per quanto riguarda le celebrazioni religiose, oggi il vescovo Fontana celebrerà una messa in cattedrale alle ore 18. Domani, 2 novembre, alle ore 15 è prevista una messa nel cimitero urbano e alle 18 la commemorazione dei defunti in cattedrale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimiteri, i giorni delle visite: raccomandazioni anti assembramento

ArezzoNotizie è in caricamento