rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Attualità

Ciclabili e mobilità leggera. Fiab: "Bene gli interventi dell'amministrazione"

Sono gli Amici della bici a fare il punto su quelli che sono stati gli ultimi interventi da parte dell'amministrazione comunale aretina per la realizzazione di nuovi tratti di piste dedicate alle due ruote

“L’amministrazione si sta muovendo nella giusta direzione”. Ad esserne convinti sono i membri aretini della Fiab, realtà che da sempre si occupa di promuovere una corretta cultura della mobilità leggera all’interno dei capoluoghi e non solo. In occasione della cerimonia di inaugurazione della velostazione di piazza della Repubblica, evento che si svolgerà l’11 febbraio, gli Amici della bici fanno il punto su quelle che sono state le ultime attività poste in essere dall’amministrazione comunale in favore dei ciclisti. “Riguardo alla mobilità ciclabile, o dolce, l’amministrazione del nostro comune - sottolinea il presidente pro tempore Fiab Arezzo Enrico Valentini - si sta muovendo decisamente nella giusta direzione. Ne sono prova l’istituzione della “zona 30” a Saione, alcuni restringimenti di sezione stradale (ad esempio l’incrocio tra via Piave e Montegrappa) e la realizzazione della ciclostazione che offre ai pendolari la possibilità di custodire le bici in maniera del tutto sicura”.

Ed è poi in merito alla creazione dei nuovi tratti di ciclabili cittadine, sottopasso di via Trasimeno, via Guelfa e largo Tevere e prolungamento lungo via Alessandro dal Borro, che la Fiab esprime il proprio plauso. “Premesso che le ciclabili è sempre meglio averle che non - prosegue il presidente - si rammenta che la zona 30 magari integrata con la segnaletica “priorità alle bici”, di per sé assicura maggior sicurezza. Visto che questa amministrazione mostra un rinnovato interesse per la mobilità sostenibile, Fiab auspica che si proceda verso la realizzazione di piste ciclabili (o messa in sicurezza) delle radiali (ingresso/uscita) di via Tarlati, viale Santa Margherita, via Setteponti, via Fiorentina, revamping di via Calamandrei, via Romana, via Anconetana e via Redi. Da parte della nostra associazione ci sarà sempre la massima attenzione affinché venga promossa tra i soci e la cittadinanza la conoscenza e l’utilizzo dei percorsi ciclabili”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclabili e mobilità leggera. Fiab: "Bene gli interventi dell'amministrazione"

ArezzoNotizie è in caricamento