Domenica, 20 Giugno 2021
Attualità

Chiude l'ufficio postale e i cittadini di Pieve a Presciano cercano una banca disposta ad aprire una filiale

"Ufficializzata la chiusura dell'ufficio postale di Pieve a Presciano i cittadini si organizzano formulando proposte e soluzioni alternative durante una assemblea pubblica particolarmente partecipata e infuocata". Lo racconta in una nota il...

pieve a presciano

"Ufficializzata la chiusura dell'ufficio postale di Pieve a Presciano i cittadini si organizzano formulando proposte e soluzioni alternative durante una assemblea pubblica particolarmente partecipata e infuocata". Lo racconta in una nota il sindaco di Pergine Valdarno Simona Neri, presente all'incontro, insieme ai soci e ai Presidenti del Circolo Fenalc e al Comitato Pievigiano e a moltissimi cittadini. Durante l'incontro si è manifestata "fortemente la necessità di ripristino di un servizio finanziario in questa piccola frazione del Comune di Pergine Valdarno. Molte le riflessioni, tanta la delusione per il comportamento di Poste Italiane che sembra non aver minimamente considerato le esigenze di un paese isolato a larga prevalenza di cittadini anziani impossibilitati a spostarsi presso gli sportelli postali limitrofi. I presenti si sono tutti mostrati favorevoli a contattare Istituti Bancari locali per chiedere l'insediamento di uno sportello al pubblico in sostituzione dell'ormai spacciato ufficio postale di Via Delle Mura Castellane impegnandosi a trasferire i loro risparmi e le pensioni da Poste Italiane verso il nuovo Istituto o ad aprire nuovi conti correnti".

Inizia quindi una fase transitoria che impegnerà gli abitanti di Pieve a Presciano nel colloquio con riferimenti bancari locali per cercare di andare incontro ad una comunità delusa e fortemente in difficoltà; una comunità che pur nella cattiva sorte, cercherà, grazie all'impegno di cittadini attivi volontari, di tamponare eventuali e momentanee situazioni di contingenza trasportando gli anziani del paese verso gli sportelli più vicini.

Ulteriori sviluppi si attendono quindi nelle prossime settimane, augurandosi che qualche Istituto Bancario risponda favorevolmente all'appello. Intanto il Sindaco, dopo aver effettuato, insieme a molti altri Comuni, il ricorso al TAR, presenziera' alla manifestazione di protesta che si terrà giovedì 03 Settembre davanti alla sede centrale di Poste Italiane a Firenze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude l'ufficio postale e i cittadini di Pieve a Presciano cercano una banca disposta ad aprire una filiale

ArezzoNotizie è in caricamento