Giovedì, 17 Giugno 2021
Attualità

Cgil e Sunia: “I comuni toscani proroghino o sospendano bandi e scadenze per assegnare le case popolari”

"Non abbiamo dubbi che i comuni recepiscano al più presto queste richieste in modo da mitigare, almeno in parte, le tante preoccupazioni che affligono in questo periodo le famiglie nei nostri territori”

Cgil e Sunia Toscana esprimono soddisfazione per la lettera inviata stamani all’Anci Toscana dall’assessore alla Casa della Regione Toscana, Vincenzo Ceccarelli, con la quale, accogliendo le sollecitazioni e preoccupazioni di Cgil e Sunia di qualche giorno fa, ha invitato i comuni toscani a considerare di prevedere proroghe o sospensioni dei termini di scadenza per la presentazione di domande per l’assegnazione di case popolari o di ricorso alle graduatorie, per la concessione di contributi a sostegno dell’affitto e alla morosità incolpevole, viste le molteplici difficoltà dovute alle restrizioni per l’emergenza Coronavirus per le persone di predisporre documentazioni, raggiungere uffici e chiedere assistenza

"Non abbiamo dubbi - spiegano Maurizio Brotini e Simone Porzio (Cgil Toscana), Laura Grandi (Sunia Toscana) - che i comuni recepiscano al più presto queste richieste in modo da mitigare, almeno in parte, le tante preoccupazioni che affligono in questo periodo le famiglie nei nostri territori”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cgil e Sunia: “I comuni toscani proroghino o sospendano bandi e scadenze per assegnare le case popolari”

ArezzoNotizie è in caricamento