rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Attualità

Lo Spi Cgil sostiene la proposta di legge contro la propaganda fascista e nazista

Saranno necessarie almeno 50.000 firme per portare la proposta in Parlamento. Nell'ottobre scorso il Comitato Promotore, presieduto dal Sindaco di Stazzema, ha depositato la proposta in Cassazione. Si potrà firmare fino al 31 marzo

Lo Spi Cgil di Arezzo ha deciso di aderire alla raccolta di firme per la proposta di legge contro la propaganda fascista e nazista. L'iniziativa è stata promossa dall'Anagrafe antifascista, una comunità virtuale di valori, aperta a tutti coloro che si riconoscono nei principi della "Carta di Stazzema". Saranno necessarie almeno 50mile firme per portare la proposta in Parlamento. Nell'ottobre scorso  il Comitato Promotore, presieduto dal Sindaco di Stazzema, ha depositato la proposta in Cassazione. Si potrà firmare fino al 31 marzo.

"L'antifascismo non è legato esclusivamente ad un periodo storico - commenta lo Spi. I valori di democrazia, libertà e  solidarietà sono universali. E oggi sono progressivamente messi in pericolo. Non ci sono soltanto teorie e atteggiamenti autoritari ma si stanno diffondendo disvalori pericolosi dettati dall'odio, dal razzismo, dalla violenza, dall'indifferenza verso gli altri, soprattutto le persone più deboli e più fragili. Vanno riaffermati e concretizzati i valori di solidarietà e democrazia che anche lo Spi mette quotidianamente al centro della sua azione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo Spi Cgil sostiene la proposta di legge contro la propaganda fascista e nazista

ArezzoNotizie è in caricamento