Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Centro cottura comunale da 500 pasti alla scuola Sante Tani. Tanti: "Servono servizi diffusi nel territorio"

Ecco il contenuto di un progetto definitivo approvato dalla giunta Ghinelli a inizio del mese di giugno. Sarà realizzato all'interno della scuola primaria Sante Tani di Arezzo

Un centro di cottura comunale compreso di un centro lavaggio delle stoviglie. Questo il contenuto di un progetto definitivo approvato dalla giunta Ghinelli a inizio del mese di giugno. Sarà realizzato all'interno della scuola primaria Sante Tani di Arezzo. "Potrà lavorare fino a 500 pasti al giorno che serviranno alla sia gli studenti del plesso stesso che altre scuole dove è previsto il servizio mensa" spiega l'assessore alle opera pubbliche Alessandro Casi che annuncia anche "ci saranno lavori anche per la cucina della scuola primaria Aldo Moro con un intervento che sarà realizzato dal gestore attuale, Elior, secondo quanto previsto dal bando che contiene una parte dedicata agli investimenti del privato sulle cucine o i centri di lavaggio."

"Così si alleggeriranno le cucine di altre scuole e il sistema sarà diffuso nel territorio" spiega la vicesindaca alla scuola Lucia Tanti che ha lavorato al progetto insiema all'assessorato alle opere pubbliche.

"I lavori cominceranno presumibilimente in estate e potrebbero terminare entro la fine dell'anno, in modo che ci potrebbe essere un'ipotesi di apertura già nel corso del prossimo anno scolastico" conferma Casi.

"Ci sono due novità - spiega la vicesindaca Tanti - il Covid ha cominciato a suggerire che la pluralità dei servizi sia la strada da perseguire invece che un unico centro grande che serve tutti, perché se si blocca quello si ferma tutto. Quindi meglio una modalità diffusa sul territorio. La seconda novità è che finalmente abbiamo un'assessore alle opere pubbliche con il quale è possibile fare una strategia comune d'intervento, più lungimirante e meno parcellizzata. E' evidente che quell'assessorato sia più aperto a investire nelle scuole rispetto a prima con azioni più potenti."

E cosa ne pensa del progetto di una nuova internalizzazione delle cucine lanciata dal sindaco di Firenze Nardella che intende superare il sistema degli appalti?

"Che il municipio debba essere protagonista non c'è dubbio, quindi sono d'accordo in linea di principio, resta il nodo del fabbisogno del personale, come lo risolve? Poi sul dominio maggiore dell'ente pubblico sono perfettamente d'accordo."

Ma c'è anche un'ulteriore riflessione da fare:

"Noi eroghiamo pasti per circa un quarto della popolazione scolastica, ma come si modificherà quantitativamente questo dato post pandemia? Stiamo cercando di studiare questi andamenti demografici per calibrare i servizi."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro cottura comunale da 500 pasti alla scuola Sante Tani. Tanti: "Servono servizi diffusi nel territorio"

ArezzoNotizie è in caricamento