menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Celiachia, stanziati 253mila euro per la banca dati regionale

Lo stabilisce una delibera di Giunta, approvata nella seduta di ieri 9 dicembre, su proposta dell’assessore alla sanità, Simone Bezzini

Assegnati 253 mila euro alla Fondazione Toscana Gabriele Monasterio per la gestione e la manutenzione del "Database regionale Celiachia", dedicato alla malattia celiaca e alla Dermatite erpetiforme, per il prossimo triennio 2021-2023. Lo stabilisce una delibera di Giunta, approvata nella seduta di ieri 9 dicembre, su proposta dell’assessore alla sanità, Simone Bezzini.

“Visti gli ottimi risultati raggiunti, abbiamo ritenuto opportuno dare continuità al lavoro svolto a oggi dalla Fondazione e perseguire nuovi obiettivi, come lo sviluppo della piattaforma informatica, previsti per il 2021 - spiega Bezzini -. Con questa delibera intendiamo garantire non solo le attività di manutenzione ordinaria, ma anche il continuo aggiornamento della rete dei presidi e dei loro ruoli nei percorsi assistenziali, dedicati a queste due patologie tramite un apposito data-base, chiamato Peace, creato un paio di anni fa e che ci consente di monitorare l’andamento della malattia celiaca, e delle patologie a essa associate, di cui soffre un numero crescente di pazienti di tutte le età”.

Il sistema informativo per il monitoraggio e la gestione del rilascio dei certificati diagnostici e dei piani teapeutici per la Celiachia e la Dermatite erpetiforme, denominato Peace, è stato istituito dalla Regione Toscana nel 2018, che ne ha affidato la strutturazione e la gestione alla Fondazione Monasterio, dal 2015 gestore del Registro toscano difetti congeniti e del Registro toscano malattie rare.

"Ringraziamo la Regione Toscana per la fiducia che ci ha dimostrato, confermandoci la gestione del sistema informativo Peace - dichiara il direttore generale della Fondazione Monasterio, Marco Torre - la Regione, in questo modo, ha voluto dotarsi di un importante strumento, attivato per garantire anche il monitoraggio e la gestione del rilascio dei certificati diagnostici e dei piani terapeutici per Celiachia e Dermatite erpetiforme: patologie, purtroppo, sempre più diffuse nella popolazione".

Alcuni dati

Celiachia: 28 presidi di rete: strutture specialistiche accreditate per la diagnosi/certificazione/terapia della Celiachia. Di queste, 27 sono attive (con casi inseriti) nelle seguenti Aziende sanitarie e ospedaliero-universitarie: Aou Careggi (1), Aou Meyer (1), Aou Pisa (3), Aou Siena (1), Asl Centro (7), Asl Nord Ovest (8), Asl Sud Est (6). 

Totale nuovi casi certificati in Peace, dalla data di startup (ottobre 2019-ottobre 2020): 530

Dermatite Erpetiforme: 5 presidi di rete: strutture specialistiche accreditate per la diagnosi/certificazione/terapia della Dermatite erpetiforme. Di questi, 2 sono già attivi: 1 presso la Asl Centro e 1 nell’Aou pisana.
Totale nuovi casi certificati in Peace, dalla data di startup (ottobre 2019-ottobre 2020): 5.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

social

L'opera in cui c'è la città di Arezzo dietro al Cristo crocifisso. E la storia della chiesa che la ospita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Anche a Monte San Savino si può firmare per la "Legge antifascista"

  • Psicodialogando

    I 7 segnali della violenza psicologica nella vita di coppia

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento