Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Festa della Repubblica ad Arezzo, cerimonia solenne nel ricordo delle vittime del Coronavirus

Il Prefetto Anna Palombi ha voluto ringraziare chi in questi mesi si è adoperato a combattere l'emergenza sanitaria

 

Un 2 giugno diverso rispetto agli altri anni. L'emergenza sanitaria legata al Covid-19 e le tante vittime che ha portato non hanno permesso le solite celebrazioni in questo 74esimo anno della ricorrenza della nascita della Repubblica Italiana.

Quella di oggi è stata una cerimonia solenne alle quali hanno partecipato solo le autorità civili e militari. Il prefetto Anna Palombi ha preso la parola dopo la deposizione della corona di alloro, leggendo il messaggio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e proseguendo con i suoi personali ringraziamenti a chi in questi mesi ha contribuito nel proprio campo di azione a combattere questa emergenza sanitaria:

"Ai medici, gli infermieri, gli addetti ai servizi ausiliari che con sacrificio hanno operato presso le strutture ospedaliere ove sono state curate le persone contagiate, le forze di polizia dello Stato e degli enti locali che hanno assicurato il rispetto delle regole imposte per il contenimento dei contagi, gli appartenenti al corpo dei Vigili del fuoco insostituibili garanti della sicurezza collettiva, i volontari della protezione civile per il prezioso aiuto fornito agli anziani ed ai più deboli, gli operatori della grande distribuzione alimentare e delle aziende per aver garantito il funzionamento delle filiere produttive e dei servizi essenziali".

Il prefetto infine ha rivolto un pensiero a tutte le persone che in questi mesi hanno perso la vita.

Il discorso integrale

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento