No alla cava nel pian di Cincelli: la petizione sbarca sul web. Oltre 750 adesioni

E' stata lanciata una petizione da presentare all'amministrazione comunale di Capolona e con la quale impedire la realizzazione di questa tipologia di coltivazione.

E dopo la denuncia pubblica, la camminata di sensibilizzazione ecco che arriva anche una petizione.

Il comitato Valle delle Piagge ha lanciato sul web un'iniziativa di carattere popolare con lo scopo di tutelare una delle zone verdi più suggestive e mirabili del territorio provinciale. Un intento che ha già raccolto il favore di oltre 750 cittadini che hanno voluto dare il proprio supporto siglando il documento.

La zona in questione trova collocazione nel comune di Capolona anche se, di fatto, confina con Arezzo. 
Qui potrebbe ben presto sorgere una cava per l'estrazione di ghiaia e sabbia. Un gigante che deturperebbe l'intero paesaggio e creerebbe disagi a residenti ed imprenditori della zona. 

Così ecco che è stata lanciata una petizione da presentare all'amministrazione comunale di e con la quale impedire la realizzazione di questa tipologia di coltivazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Qui il link alla petizione

"La giunta del comune di Capolona con delibera n.8 del 21/01/2019 chiede l'inserimento nel piano regionale di un'area estrattiva (cava) situata in località Vignoli. Chiediamo il ritiro della delibera n.8 del 21/01/2019.

Il comitato 'La Valle delle Piagge' nasce per dare voce unita al pensiero dei cittadini del territorio, ma non solo, che vogliono impedire che uno scempio senza ritorno si compia. Un ambiente di straordinaria bellezza, ricchezza naturale e di fondamentale importanza per la vita della comunità, patrimonio storico che ha ispirato lo stesso Leonardo da Vinci a dipingere La Gioconda, futuro di tutti e bene comune, rischia di essere distrutto per logiche meramente economiche. Guardate nella nostra pagina Facebook "La Valle delle Piagge" le immagini della meraviglia naturale che vogliamo salvare. Non ci sono benefici nel distruggere l'ambiente, non c'è futuro. Aiutaci a impedirlo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

  • Pioggia di bonus in arrivo: sconti sulle cene al ristorante, scarpe, vestiti e arredi

  • Altri nove positivi in provincia di Arezzo: per lo più giovani e giovanissimi rientrati da Grecia, India e Romania

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento