Attualità Castiglion Fiorentino

Castiglion "plastic free", oltre 200 borracce consegnate agli studenti

Oltre 4.000 borracce per sensibilizzare i giovani sull’importanza dell’acqua come bene comune

Nuove Acque, il gestore del servizio idrico integrato nell’area dell’Alto Valdarno, continua nel suo impegno di sensibilizzazione e promozione di un utilizzo responsabile dell’acqua. Prosegue, infatti, la camoagna Plastic Free nelle scuole con l’obiettivo di diffondere tra i ragazzi un patrimonio di conoscenze sulla risorsa idrica, con il fine di evitare sprechi e pensare a politiche preventive di lungo termine. Sono oltre 4mila le borracce che saranno consegnate entro giugno.

Le borracce, realizzate in acciaio inox, leggere, resistenti, riutilizzabili e personalizzate con il logo di Nuove Acque, sono state consegnate oggi dal Presidente dell’azienda Carlo Polci e dall’Amministratore Delegato Francesca Menabuoni a  200 studenti  delle classi quinte della scuola primaria e classi terze della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Castiglion Fiorentino. Con la distribuzione delle borracce, si intende incentivare l'utilizzo di acqua del rubinetto, riducendo così l'utilizzo delle bottiglie di plastica monouso. In questo modo, si sensibilizzano gli studenti non solo alla tutela della risorsa idrica, ma anche dell’ambiente.

“Sono i piccoli passi quelli che danno inizio ai grandi viaggi - ha dichiarato Carlo Polci Presidente di Nuove Acque – Nel mondo c’è olre un miliardo di ragazzi giovani. Se ognuno si abituerà ad usare contenitori riutilizzabili e non inquinanti l’ecosistema ne trarrà un beneficio enorme. Questo è il senso della nostra iniziativa”.

“Oggi più che mai proteggere e preservare l’ambiente e la risorsa idrica è indispensabile per garantire un futuro sostenibile alle future generazioni – ha dichiarato Francesa Menabuoni, Amministratore Delegato di Nuove Acque –  Per questo abbiamo da sempre investito in progetti di sensibilizzazione sul mondo idrico dedicati ai ragazzi delle scuole.”

L’iniziativa è stata accolta con entusiasmo da parte della scuola coinvolta e si inserisce in un contesto più ampio di promozione: nei giorni scorsi le borracce sono state consegnate negli istituti aretini, “Masaccio” e “S. Tani”, nell’Istituto Comprensivo Anghiari e Monterchi oltre che nell’Istituto Comprensivo “Alto Casentino” di Castel San Niccolò, mentre nelle prossime settimane il progetto coinvolgerà le classi del territorio tra cui di Cortona, Foiano della Chiana, Capolona, Subbiano, Civitella in Val Di Chiana, Sansepolcro e Chianciano Terme.

“Un ringraziamento a Nuove Acque per la campagna di sensibilizzazione sulla riduzione delle bottiglie di plastica portata avanti in questi anni. Liberare il pianeta dalla plastica - dichiara l’assessore all’ambiente del Comune di Castiglion Fiorentino, Francesca Sebastiani - è anche un obiettivo dell’amministrazione comunale che ha intrapreso numerose iniziative finalizzate alla salvaguardia dell’ambiente. Nello specifico, l’installazione dei fontanelli nel territorio castiglionese ha portato significativi benefici in termini di riduzione del rifiuto plastico e di ingombranti imballaggi dannosi per il pianeta. Ancora un plauso al presidente Polci e a tutta la società per l’attività d’informazione  rivolta agli studenti del nostro territorio”.

La distribuzione delle borracce è solo una delle tante iniziative messe in atto da Nuove Acque formare gli adulti del domani. Oltre ai progetti Accadueò e Plastic Free, il rapporto con gli istituti scolastici si rinnova costantemente, anche mettendo a disposizione materiale di approfondimento sul mondo dell’acqua.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castiglion "plastic free", oltre 200 borracce consegnate agli studenti
ArezzoNotizie è in caricamento