Giovedì, 24 Giugno 2021

Il tricolore sul Cassero con le note di Morricone. Castiglion Fiorentino non rinuncia al suo 'Maggio'

"Alle 20 aprite le finestre e guardate il Cassero" e poi lo spettacolo che avrebbe dovuto aprire il 'Maggio Castiglionese'

Nella notte si è stagliata verso l'alto la figura del Cassero, come ogni sera, ma questa volta a rendere ancor più unica la serata del 1° maggio c'è stato quel tricolore su ogni lato del monumento che contraddistingue Castiglion Fiorentino. Insieme a quel gioco di luci però c'erano anche le note di una tra le musiche più note di Ennio Moricone. Il tema di 'Nuovo Cinema Paradiso'. Una serata memorabile per la città della Valdichiana e per i suoi abitanti chiusi in casa, come vogliono le ordinanze, per contrastare il Coronavirus che ha annullato l'evento di punta del periodo, il 'Maggio Castiglionese'.

Ieri sera tutta una città era con il naso all'insù dopo che nel pomeriggio sui profili social di alcuni cittadini, amministratori comunali e non solo, era comparso il messaggio di aprire le finestre e osservare il Cassero dopo le 20. L'attesa è stata ben ripagata.

"Era la sorpresa che avevamo preparato per il 30 aprile scorso, quella che avrebbe aperto l'edizione 2020 del Maggio - spiega il sindaco Mario Agnelli - e invece il Coronavirus ha cancellato tutto, anzi quasi tutto. Nel rispetto dell'ordinanza ed evitando assembramenti abbiamo comunque deciso di portare avanti questa iniziativa".

E' stata un'azione corale quella che ha prodotto un'immagine simbolica e suggestiva come non mai, merito del lavoro di squadra e del volontariato di tanti castiglionesi.

"Devo ringraziare tante persone, un'intera squadra di volontari, partendo da Carlo Landucci - aggiunge Mario Angelli - proseguendo con Giacomo Ghezzi, Paolo Sodi, Giovanni Raiola, Gabriele Coradeschi, Andrea Migliorati, Enrico Panichi, Cristian Pagani, Gian Luca Vanni, Simona Santi Laurini, Pier Paolo Mangani che hanno fatto spontaneamente uscire la gente dai balconi fino ad elevare un memorabile e lungo indimenticabile applauso. C'è chi ha messo a disposizione le luci, chi l'impianto audio, chi la propria tecnologia per far arrivare questo momento nelle case di tutti i nostri concittadini. Il risultato penso sia davvero unico e le immagini parlano chiaro".

E così dopo la musica iniziale la sorpresa è proseguita con il messaggio del sindaco che di fatto ha aperto ma anche chiuso  il 'Maggio 2020'.

"Non possiamo celebrare il nostro 'Maggio' quest'anno ma volevamo comunque vivere un momento che unisse tutta la nostra comunità. Siamo certi di aver colto nel segno. Ieri sera alla fine di questo appuntamento mi sono affacciato dalle mura e vi giuro che è stata una sensazione incredibile sentire quel lungo applauso levarsi dal paese. Sono convinto che l'immagine del nostro Cassero, nel video e nel materiale che verrà prodotto nei prossimi giorni, possa essere un bel messaggio non solo per la nostra città in vista della ripresa, ma per tutti quanti".

Si parla di

Video popolari

Il tricolore sul Cassero con le note di Morricone. Castiglion Fiorentino non rinuncia al suo 'Maggio'

ArezzoNotizie è in caricamento