Castel Focognano, giro di vite sul decoro urbano. Multe fino a 500 euro ai proprietari che non raccolgono le deiezioni dei propri cani

Prosegue l’azione dell’Amministrazione di Castel Focognano per tutelare il decoro del paese. Questa volta il sindaco Massimiliano Sestini, dopo aver ricevuto molte segnalazioni da parte di cittadini, ha emesso un’ordinanza che richiama al codice...

raccogliere-deiezioni-parco

Prosegue l’azione dell’Amministrazione di Castel Focognano per tutelare il decoro del paese. Questa volta il sindaco Massimiliano Sestini, dopo aver ricevuto molte segnalazioni da parte di cittadini, ha emesso un’ordinanza che richiama al codice di comportamento dei proprietari dei cani nei luoghi aperti come giardini e parchi pubblici. Il provvedimento rimanda alle normative esistenti per rafforzarne alcuni concetti, “Legati soprattutto – dice Sestini – al senso civico ed al rispetto degli altri, negli spazi che sono a disposizione di tutti come giardini pubblici, parchi giochi, e non ultima la pista ciclopedonale che è sempre molto frequentata”. Non ci sarebbe nemmeno bisogno di ricordare quello che oggi il Sindaco ordina: utilizzare il guinzaglio per le passeggiate, portare con sé il necessario per rimuovere le deiezioni, sorvegliare i comportamenti dell’animale in modo da non arrecare disturbo o danno agli altri.

L’ordinanza si spinge a suggerire comportamenti più idonei anche nel rapporto quotidiano fra il cane ed il proprio padrone: “E’ buona norma”, soggiunge il primo cittadino, “Prima di prendere un cane assumere le informazioni necessarie sul carattere dell’animale e sulle caratteristiche etologiche, affidarlo a chi lo cura realmente con amore e non come un soprammobile, tenere sempre conto delle esigenze di convivenza delle persone e degli altri animali”. Ad eccezione delle categorie esentate dall’ordinanza, per esempio i cani-guida per i non vedenti o quelli delle Forze Armate, di Polizia e Protezione Civile impiegati in servizio, l’ordinanza dispone una sanzione amministrativa a chi la viola che va da un minimo di 25 euro fino a un massimo di 500 euro, incaricando le forze di Polizia Stradale a far rispettare il contenuto del provvedimento.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento