menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
acqua3

acqua3

Caso Publiacqua, Cavriglia resta sulla linea dura ma intanto si sbloccano i lavori

Pur ribadendo con fermezza la propria posizione, sono proseguiti i contatti tra l'Amministrazione Comunale e Publiacqua. Incontri nei quali il Comune di Cavriglia ha ottenuto dalla società che gestisce il servizio importanti garanzie su alcune...

Pur ribadendo con fermezza la propria posizione, sono proseguiti i contatti tra l'Amministrazione Comunale e Publiacqua. Incontri nei quali il Comune di Cavriglia ha ottenuto dalla società che gestisce il servizio importanti garanzie su alcune opere strategiche fondamentali per il territorio cavrigliese. Per i cittadini di Meleto, Montanina, Santa Barbara, San Cipriano e Cetinale proprio in questi giorni si è aperto il cantiere che porrà finalmente fine ai disagi al servizio idrico, quello per la "sostituzione degli impianti di distribuzione idrica presenti nel tratta tra Bomba ed il deposito in Località Tregli".

L'intervento dall'importo complessivo di 364mila Euro porterà - ha specificato l'azienda - alla "sostituzione di 1.638 metri di tubature e completerà l'impianto a servizio della frazione di Meleto in quanto è stata appurata la necessità di ovviare ai numerosi guasti e disservizi dovuti alla precarietà e la vetustà delle strutture". I lavori appena iniziati si concretizzeranno con la posa in opera di una tubatura in ghisa nel tratto adesso oggetto di frequenti rotture e quindi causa dei disagi al servizio idrico patiti da Meleto e dalle altre frazioni del fondovalle cavrigliese. Publiacqua inoltre, avvierà anche la realizzazione del nuovo collettore fognario Neri - Castelnuovo - Bomba. Il percorso del collettore infatti, in parte, si sviluppa lungo il tratto in cui i tecnici hanno già iniziato gli scavi per la sostituzione degli impianti a servizi del deposito di Tregli. E' stato deciso pertanto di cogliere occasione per iniziare la realizzazione di un'opera che per Publiacqua comporterà un investimento complessivo di oltre 2 milioni di Euro.

Restando nel fondovalle la società che gestisce il servizio idrico ha garantito che presto verranno apportate delle misure per mitigare i cattivi odori avvertiti in alcuni casi, soprattutto nel periodo estivo, dai residenti delle abitazioni in prossimità del collettorie fognario che corre nell'alveo del torrente San Cipriano. Ciò avverrà con l'installazione di nuove valvole in tutti gli scolmatori presenti nel tracciato del collettore. Nel capoluogo infine, facendo seguito ad un impegno preso nell'incontro resosi necessario dopo i disagi patiti nel nostro territorio e il successivo attacco dell'Amministrazione Comunale, nei prossimi giorni verrà aperto il cantiere per la sostituzione di parte della grande conduttura che costituisce la dorsale del collegamento tra il deposito di Monteriani con quello posto in località Canonica. L'intervento si concretizzerà con l'installazione di 700 metri di nuova tubatura in ghisa laddove si è verificato il guasto causa del disagio che lasciò all'asciutto il capoluogo per due giorni e che suscitò la durissima presa di posizione del Sindaco Leonardo Degl'Innocenti o Sanni. Posizione che nel frattempo è rimasta invariata: "Non posso quindi far altro che tornare a ribadire - ha affermato il primo cittadino - che quello che è accaduto al nostro Comune è vergognoso. Dopo anni di disagi per i nostri cittadini, le nostre aziende, le nostre scuole, le nostre attività commerciali, dopo aver visto le nostre strade ridotte in condizioni pietose da oltre 160 interventi di manutenzione straordinaria all'anno nella maggior parte dei casi eseguiti con superficialità ed approssimazione, dopo aver ascoltato gli sfoghi dei miei cittadini giustamente inviperiti per il trattamento a loro riservato dall'azienda che gestisce il servizio idrico, dopo aver fatto la conta dei disagi a Cavriglia, Castelnuovo, Massa, Neri, Vacchereccia e Meleto, dopo aver visto una quantità esorbitante di acqua sprecata a causa di perdite che ha volte vengono trascurate per giorni, mi sono reso conto che non basta alzare la voce. Per questo ho dato mandato al legale del Comune di Cavriglia di valutare la possibilità di sporgere denuncia nei confronti di Publiacqua per interruzione di pubblico servizio. Credo sia doveroso farlo per tutelare gli interessi dei miei cittadini che tra poco vedranno un nuovo aumento delle tariffe".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La ricetta dei waffles

  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

  • Calcio

    Arezzo-Matelica. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento