Caserme Vigili del Fuoco, saltati 24 posti di lavoro in Toscana. L'allarme dei sindacati

"Alcuni giorni fa si è consumato un drammatico epilogo nel cambio di appalto del servizio di ristorazione delle caserme dei Vigili del Fuoco delle province della Toscana: 24 lavoratrici hanno perso il loro posto di lavoro. Siamo di fronte ad una...

mesa-solidarieta

"Alcuni giorni fa si è consumato un drammatico epilogo nel cambio di appalto del servizio di ristorazione delle caserme dei Vigili del Fuoco delle province della Toscana: 24 lavoratrici hanno perso il loro posto di lavoro. Siamo di fronte ad una assoluta inadeguatezza dei bandi di appalti pubblici, con i quali si prevede che nelle sedi decentrate delle caserme dei Vigili del Fuoco non ci sia più il servizio di mensa, sopprimendo posti di lavoro e non tenendo in considerazione le esigenze dei Vigili del Fuoco, che per il particolare tipo di lavoro svolto hanno il diritto a consumare un pasto decoroso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono queste le parole utilizzate dai sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UilTucs per lanciare l'allarme circa le condizioni di alcuni lavoratori e lavoratrici toscani.

"Una bruttissima giornata per il mondo del lavoro e per il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - proseguono dai sindacati - La monetizzazione del servizio mensa, oltre a togliere il diritto al pasto per i Vigili del Fuoco, taglia le gambe a tante famiglie già in difficoltà per la tipologia dei contratti di quel settore. La strada intrapresa dall’Amministrazione è quella di limitare i diritti monetizzandoli, una vergogna.I vertici del Dipartimento e del Corpo hanno la responsabilità di quanto avvenuto oggi. Risparmiare sulle spalle delle lavoratrici e dei lavoratori è indecoroso, servono urgenti soluzioni. Inoltre la Ri.Ca, la società che si è aggiudicata l’appalto che succede alla Camst di Bologna, al tavolo di trattativa in Cgil Toscana (alla presenza di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UilTucs Toscana) sin dalle prime battute ha fatto capire la poca disponibilità a cercare delle soluzioni eque che potessero portare a un salvataggio degli esuberi da loro dichiarati. Ri.Ca ha espressamente dichiarato che 14 persone impiegate dalla ditta uscente nei distaccamenti dei Vigili del Fuoco non saranno assunti dalla Ri.ca stessa; le cucine dei distaccamenti, ci hanno riferito, saranno chiuse.Al tavolo era presente anche il coordinatore regionale dei Vigili del Fuoco della Toscana, che ha contribuito nella discussione affermando con chiarezza che i Vigili del Fuoco non vogliono buoni pasto, perché non mangiano con pezzi di carta, né cibo veicolato; ma vogliono del buon cibo accuratamente preparato da personale della ristorazione nella cucina delle caserme dove operano. Ma la Ri.ca non ha mai cambiato versione, spiegando di non voler mantenere operative le cucine, che il ministero ha previsto possano essere messe in disuso. Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UilTucs Toscana dicono “no” al buono pasto e “sì” al diritto alla mensa e al lavoro. Non ci fermeremo e chiederemo l’intervento dell’unità di crisi della Regione Toscana, perché quanto successo oggi rappresenta un grande problema sociale e chi ne ha la responsabilità sarà chiamato a risponderne".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Malore a scuola: docente trasferita a Siena in codice rosso

  • Si inclina un silos con 900 tonnellate di cemento, il sindaco: "Se collassa, ci sarà una nube. Restate in casa"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento