Casentino, quando l'innovazione cresce sui banchi di scuola

L’orientamento scolastico è la grande sfida del futuro, perché coinvolge i nostri giovani nella prima grande scelta della loro vita, che è quella della scuola superiore. Molte ricerche hanno evidenziato, anche di recente, che il 45% dei ragazzi...

scuola7-

L’orientamento scolastico è la grande sfida del futuro, perché coinvolge i nostri giovani nella prima grande scelta della loro vita, che è quella della scuola superiore. Molte ricerche hanno evidenziato, anche di recente, che il 45% dei ragazzi italiani si dice insoddisfatto del percorso intrapreso.

In tutte le scuole sono da tempo attivati, tramite i docenti che si occupano di funzioni strumentali, dei percorsi che possano aiutare i giovani in questa impresa non facile.

L’Associazione di imprenditori “Prospettiva Casentino” ha deciso, tuttavia, grazie ad un accordo con l’associazione nazionale AlmaDiploma e l’Università di Bologna, di coinvolgere tutte le scuole medie in un percorso sperimentale ancora più avanzato, primo in Italia, che sarà indirizzato a tutti i soggetti coinvolti nella scelta ossia scuola, ragazzi e genitori.

Ieri, presso l’Istituto Compresivo Dovizi a Bibbiena si è svolto il primo incontro con ben 18 docenti provenienti da tutte le realtà della vallate alla presenza di una docente dell’Università di Bologna e al Direttore di AlmaDiploma Renato Salsone.

Il progetto intende sperimentare, per poi mettere a punto, un percorso di educazione alla scelta e orientamento puntando sull’aspetto formativo oltre che sul consueto aspetto informativo.

Il percorso di orientamento si svilupperà con l’attività dei docenti che saranno formati in modo specifico, da esperti e anche con l’utilizzo di strumenti on-line appositamente predisposti.

Ciò che rende questa sperimentazione unica è la modalità di coinvolgimento attivo che sarà indirizzata verso i genitori, gli studenti, ed i docenti. In particolare per questi ultimi la formazione mira a fornire loro degli strumenti conoscitivi che potranno utilizzare nel tempo all’interno dei vari istituti casentinesi.

Per i genitori, il progetto intende proporre percorsi di accompagnamento, caratterizzati da una componente informativa e una educativa, con l'obiettivo di potenziare la loro capacità di supportare i figli nel processo di scelta.

Per quanto riguarda il percorso da realizzare con gli studenti, attraverso le attività previste dal progetto (che verranno realizzate in classe dagli insegnanti), lo studente verrà accompagnato alla scelta e all'impatto con un nuovo contesto scolastico. Si tratterà di aiutare gli studenti, attraverso una metodologia educativa-formativa, a sviluppare competenze orientative di supporto alla scelta, analizzare eventuali vissuti emotivi di disorientamento.

Per i docenti l’attività di formazione è finalizzata a renderli consapevoli delle caratteristiche del progetto, promuovendo l’acquisizione di una padronanza dei contenuti orientativi e di una metodologia attiva, necessarie per condurre nel percorso orientativo/formativo il gruppo classe e per la gestione delle interazioni con i genitori, in maniera coerente.

Il percorso - che coinvolgerà quest’anno sia Terze che Seconde Medie e si articolerà su due anni accademici – avrà un momento di condivisione pubblica con la serata dedicata all’orientamento che già da due anni viene attivata da Prospettiva Casentino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con questa iniziativa di grande valore formativo l’Associaizione degli imprenditori apre una serie di iniziative di supporto alla Rete delle Scuole casentinesi, che andranno dall’alternanza scuola-lavoro, ad un pacchetto dedicato alla didattica integrativa e complementare, al potenziamento di inglese con madrelingua ( che riguarderà le elementari ed il Liceo Scientifico), fino a progetti sperimentali cercheranno di portare al centro i giovani, la loro voglia di costruire il loro futuro, oltre che accorciare le distanze tra scuola e mondo del lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento