menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
tiziana-nisini-lega

tiziana-nisini-lega

Case popolari: dal Comune tolleranza zero. Nisini: "I furbi? Li voglio tutti fuori"

"I furbi? Li voglio tutti fuori. Non ne voglio vedere neanche uno". Continuano a tappetto i controlli da parte dell'amministrazione comunale di Arezzo nei confronti di tutti gli occupanti delle case di edilizia popolare. Dopo aver recuperato ben...

"I furbi? Li voglio tutti fuori. Non ne voglio vedere neanche uno".

Continuano a tappetto i controlli da parte dell'amministrazione comunale di Arezzo nei confronti di tutti gli occupanti delle case di edilizia popolare.

Dopo aver recuperato ben 50 appartamenti, recentemente sono state pubblicate e rese note le graduatorie per l'assegnazione degli alloggi in mobilità.

In tutto ventisei famiglie aretine hanno presentato regolare domanda per ottenere delle abitazioni Erp che siano conformi al proprio nucleo familiare e alle proprie necessità di spazio.

"Cercheremo di dare seguito a tutti - spiega l'assessore comunale Tiziana Nisini - già sedici richieste sono state evase ed abbiamo sistemato famiglie numerose in alloggi più ampi mentre, al contrario, abbiamo assegnato appartamenti più piccoli alle coppie o single. Da agosto ad oggi abbiamo iniziato a svolgere un'approfondita attività di controllo delle abitazioni e delle assegnazioni. Tolleranza zero verso chi occupa appartamenti popolari senza averne i requisiti ma, allo stesso tempo, massima attenzione per le esigenze e le problematiche segnalateci".

L'obiettivo indicato dall'amministrazione dunque, è quello di proseguire con l'attività di controllo mappando tutti gli oltre 1.170 alloggi popolari presenti nel territorio comunale.

"Attualmente - prosegue Nisini - sono in corso delle diffide attraverso le quali abbiamo richiesto il rilascio degli appartamenti da parte di chi ha occupato questi alloggi abusivamente. Si tratta magari di persone che sono state inserite nelle assegnazioni senza averne le caratteristiche oppure utilizzano gli appartamenti, come è già saltato fuori anche ad Arezzo, come seconde case. Da primavera inoltre daremo finalmente avvio alle assemblee pubbliche con gli utenti Erp. Inviteremo a partecipare anche Arezzo Casa, realtà che si occupa della gestione di buona parte delle strutture di edilizia pubblica. Nel frattempo invitiamo tutti i cittadini a continuare a fare segnalazioni. Manterremo sempre il massimo dell'anonimato e il rispetto della privacy ma, chiunque sia a conoscenza di realtà non troppo regolari è pregato di farcelo presente".

Da agosto ad oggi, ovvero dalla pubblicazione del bando Erp, sono stati liberati e assegnati 13 alloggi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

La Toscana produrrà vaccini anti Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

  • Calcio

    Arezzo-Matelica. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento