menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A San Giovanni arrivano le 'case dell’acqua'

Aperto il bando di gara per la realizzazione degli impianti di distribuzione dell’acqua proveniente dall’acquedotto purificata e refrigerata, naturale o frizzante

L’acqua proveniente dall’acquedotto è buona e sicura: si può bere quotidianamente, è costantemente controllata e risponde ai parametri richiesti dalla normativa vigente in materia. Per questo il Comune di San Giovanni Valdarno, anche nell’ottica di ridurre gli imballaggi e le bottiglie di plastica, ha pubblicato un bando di gara per la realizzazione e gestione di impianti di distribuzione dell’acqua proveniente dall’acquedotto, purificata e refrigerata, naturale o frizzante. Saranno le Case dell’acqua. Per sei anni (con possibilità di rinnovare la convenzione per ulteriori sei anni) l’Ente concederà in uso quattro aree dove già esistono fontanelli ma che devono essere rinnovati nella struttura e nella gestione: all’incrocio di via Costituzione con via Pilati, in piazza Beato Angelico, in piazza Mazzoni e in via Napoli.

Nella sezione “amministrazione trasparente” sul sito istituzionale del Comune di San Giovanni Valdarno (link diretto https://www.comunesgv.it/amministrazione_trasparente/?amm-trasparente=bando-di-gara-per-la-concessione-duso-di-aree-per-la-realizzazione-di-impianti-per-lerogazione-di-acqua-purificata-e-refrigerata-da-acquedotto-naturale-e-gassata-casa-dellacqua) è stato pubblicato il bando con tutti i dettagli.

Potranno partecipare alla procedura gli operatori economici, in possesso di iscrizione alla Camera di Commercio, Industria e Artigianato per l’esercizio dell’attività oggetto della concessione e aventi i requisiti richiesti dal bando. Oltre alle attrezzature, al materiale, ai mezzi e all’equipaggiamento tecnico adeguato.

La concessione d'uso delle aree destinate alla realizzazione delle Case dell’Acqua avverrà in base all’offerta più vantaggiosa: a ciascuna sarà assegnato un punteggio massimo di 100 punti, dei quali punti 80 relativamente all'offerta tecnica e 20 punti riguardanti l'offerta economica.

La documentazione potrà essere consegnata a mezzo raccomandata all’indirizzo del Comune, a mano negli orari di apertura al pubblico del Punto Amico o tramite Pec all’ indirizzo gare@pec.comunesgv.it e dovrà pervenire, pena l’esclusione dalla gara, entro e non oltre le ore 13 del 15 marzo 2021.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento