Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità Subbiano / Santa Mama

"Casa antigienica, muffa ovunque: così vivo con i miei figli", il grido di Roberta che da due mesi chiede aiuto

L'abitazione invasa dalla muffa si trova a Santa Mama, frazione del comune di Subbiano. E' affacciata proprio sul fiume Arno ed è stata ristrutturata da poco: i lavori infatti sono terminati a fine luglio.

La certificazione della Asl parla chiaro: quella in cui vive Roberta, mamma di due splendidi bambini di 2 e 8 anni, è un'abitazione "antigienica" perché "presenta evidenti tracce di umidità di risalita sulle pareti e sulla mobilia delle camere da letto". Roberta lo sta urlando da mesi, da quando, a fine settembre vi ha fatto il suo ingresso, ma ancora non sono stati presi provvedimenti.

L'abitazione invasa dalla muffa si trova a Santa Mama, frazione del comune di Subbiano. E' affacciata proprio sul fiume Arno ed è stata ristrutturata da poco: i lavori infatti sono terminati a fine luglio. Roberta e i suoi bambini da novembre 2017 quando è stata loro assegnata, hanno atteso fino a fine settembre 2018 prima di entrarvi. Ristrutturazioni e problemi burocratici hanno allungato i tempi a dismisura. 

"Avevo visto in partenza che la struttura non era molto adatta ai bambini, per quello mi ero già mossa. I sanitari del bagno sono per disabili e i bimbi piccoli hanno difficoltà ad usarli, e poi l'umidità: tanta, tantissima. Allora ho chiesto di parlare con il sindaco e con il presidente di Arezzo Casa. Con il primo ho impiegato tempo per essere ricevuta, ed il consiglio che mi ha dato è stato quello di tenere i termosifoni ad alte temperature e di areare le stanze. Ma la bolletta poi chi la paga? Arezzo Casa mi ha risposto che non c'era da aspettarsi molto da un edificio come quello. Di fatto però il problema non era risolto".

A quel punto Roberta si è rivolta al Sunia. Il sindacato ha inviato due raccomandate a sindaco e Arezzo Casa per chiedere che vengano presi provvedimenti. Nel frattempo la giovane mamma si è rivolta alla Asl, che pochi giorni fa ha rilasciato la certificazione che attesta l'antigeniticità dell'alloggio. 

"Adesso mi hanno informata che una ditta è stata incaricata per fare un sopralluogo, al quale dovrà seguire il preventivo e quindi partiranno i lavori. Ma siamo in pieno inverno, non posso aspettare che i miei bambini si ammalino. C'è bisogno di una soluzione in tempi più brevi". 

Intanto infatti le muffe si stanno espandendo sulle pareti, sul retro dei mobili che poggiano sui muri, all'interno dei cassetti. "Addirittura c'è muffa anche sul passeggino del bimbo piccolo", dice Roberta. Mentre sogna un Natale in una casa salubre. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Casa antigienica, muffa ovunque: così vivo con i miei figli", il grido di Roberta che da due mesi chiede aiuto

ArezzoNotizie è in caricamento