menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Terra di pace e di memoria". Ecco i nuovi cartelli di benvenuto a Cavriglia

Sono stati installati in tutte le strade di accesso

“Benvenuti a Cavriglia, terra di Pace e Memoria”. E' questa la frase dei nuovi cartelli in corso di installazione lungo tutte le principali strade di accesso al Comune di Cavriglia. Un'espressione semplice ma allo stesso tempo profonda con cui accogliere cittadini, passanti e visitatori diretti verso il nostro territorio comunale. Per far giungere il messaggio anche ai tanti turisti stranieri che ogni anno scelgono Cavriglia per trascorrere le loro vacanze, il nostro Comune secondo recenti studi è tra quelli con più presenze nel Valdarno aretino, la parola benvenuto è stata tradotta in tre lingue (inglese, francese e tedesco). “La frase richiama alla Memoria – ha affermato il Sindaco Leonardo Degl'Innocenti o Sanni - , valore sacro per la nostra comunità che nell'estate del 1944 pianse la morte di 192 vittime civili innocenti. Nonostante l'immane dolore per gli eccidi perpetrati dalle truppe Nazifasciste in ritirata la nostra gente allora seppe rialzarsi. E per far sì che il loro coraggio non sia dimenticato in questi anni ci siamo adoperati in ogni modo per tenere viva la Memoria anche nelle nuove generazioni. Affinchè dal sangue di quelle persone che sacrificarono la vita per la nostra libertà possa, oggi, nascere la pace”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

social

L'opera in cui c'è la città di Arezzo dietro al Cristo crocifisso. E la storia della chiesa che la ospita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento